Sassuolo: la squadra di De Zerbi rinuncia al gioco lungo

© foto www.imagephotoagency.it

Il Sassuolo di De Zerbi si distingue per la ricerca di un palleggio molto elaborato. I neroverdi alzano pochissimo la palla

De Zerbi è uno degli allenatori tatticamente più interessanti del calcio italiano. Applica principi evoluti, che seguono i dettami tattici del gioco di posizione: se vogliamo, rappresenta l’evoluzione del calcio italiano di questi anni. Il suo Sassuolo è una squadra che vuole tenere il pallone per il maggior tempo possibile, con un fraseggio palla a terra sia nella prima impostazione che in zona di rifinitura.

Qualche dato significativo: il Sassuolo di De Zerbi è terzo in Serie A tanto per possesso palla, quanto per passaggi corti a partita. Si tratta della squadra che nel campionato alza meno la palla: 41 lanci lunghi a partita, con meno duelli aerei di qualsiasi altra formazione.