Scritte Firenze, nessun elemento utile dalla telecamere cittadine

Scritte Firenze, nessun elemento utile dalla telecamere cittadine
© foto Twitter

Dopo due settimane restano senza responsabili le indegne scritte di Firenze, fuori dal Franchi, contro Scirea e la Juventus

A quasi due settimane dall’accaduto continua a tener banco quanto avvenuto lo scorso 1 dicembre a Firenze. Le scritte indegne contro la memoria di Gaetano Scirea e le vittime dell’Heysel restano per il momento senza alcuna responsabilità da parte dei colpevoli. Le scritte furono rivenute all’esterno della zona prefiltraggio dello stadio Franchi, nel quartiere Campo di Marte, prima della sfida di campionato tra Fiorentina e Juventus. In queste settimane è proseguito il lavoro degli investigatori per tentare di far luce su una delle pagine più buie del recente passato calcistico italiano. Tuttavia le indagini non hanno fin qui prodotto risultati concreti e anche l’analisi delle immagini delle telecamere ha portato a poco o nulla.

Le forze dell’ordine non hanno rinvenuto nessun elemento utile dalle immagini delle telecamere di sorveglianza presenti intorno allo stadio Franchi. Ragion per cui si fa ancora una volta sempre più difficile l’identificazione di tali scritte che hanno suscitato la sdegnata reazione da parte di larga parte del mondo del calcio. Ulteriori accertamenti fatti nella zona all’esterno dello Stadio Franchi fanno supporre che le scritte offensive possano essere state fatte almeno un giorno prima del match tra Fiorentina e Juventus, mentre l’ipotesi che la scritta potesse essere stata scritta dagli stessi sostenitori della Juventus è stata esclusa da parte degli investigatori.