Suso, adesso o mai più: bandiera o plusvalenza?

Suso, adesso o mai più: bandiera o plusvalenza?
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan deve valutare il futuro di Suso. Il giocatore spagnolo si gioca tutto nei prossimi mesi: resta o va via?

Suso può diventare una bandiera del Milan o potrebbe diventare l’ennesima plusvalenza del club rossonero che ha bisogno di incassare tanti milioni per rientrare nel Fair Play Finanziario. Secondo Tuttosport, i prossimi saranno mesi decisivi per il futuro dell’attaccante spagnolo. Il giocatore è ritenuto un elemento fondamentale da Gattuso ma ha avuto un rendimento altalenante e il Milan dovrà prendere una decisione importante anche su di lui, in vista della prossima stagione.

Ci sono partite in cui Suso è quasi una ‘zavorra’ e ci sono partite in cui la squadra rossonera è ai piedi dello spagnolo. E questo, paradossalmente, è il problema: se è in grado di essere così decisivo, come mai si prende delle pause? In questi mesi il Milan vorrà capire se Suso appartiene alla categoria degli incedibili, alla categoria dei fuoriclasse rossoneri, oppure alla categoria delle plusvalenze. Esclusi i prodotti del vivaio come Cutrone, Calabria e Donnarumma, lo spagnolo è il giocatore che garantirebbe la plusvalenza maggiore, essendo arrivato a parametro zero. La clausola al momento è fissata a 38 milioni ma non è da escludere un rinnovo e l’eliminazione della stessa, per poter avere un ampio raggio d’azione in fase di cessione. Mesi decisivi per Suso.