Ferrero: «Zenga mi ha richiamato. Cassano…»

457
© foto www.imagephotoagency.it

Walter Zenga chiama Massimo Ferrero e ricorda l’esonero dalla Sampdoria. Le ultime sul presidente doriano e anche su Antonio Cassano

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha rivelato un importante retroscena su Walter Zenga. Ecco cosa ha detto il doriano: «La Sampdoria sta facendo il suo corso e sta andando bene, ora svelo un aneddoto a proposito di Walter Zenga. Mi ha chiamato e mi ha detto che l’anno scorso l’ho cacciato nonostante avesse un punto in più di Marco Giampaolo mentre quest’anno sto tenendo il tecnico. Mi dispiace per Zenga ma un anno in più di pallone e di vita sono importanti. Magari lo avrei tenuto, magari no, chi lo sa. Richiamarlo? I remake nel calcio non funzionano».

FERRERO SU CASSANO E ITALIA – «Cassano? Se volete sapere la fine che ha fatto dovete chiederlo a lui. Quest’anno è stata una scelta tecnica dopo quattro allenatori cambiati in due anni, ho preso uno che fa al caso mio. Ho sempre pensato di far giocare i ragazzini e Cassano ha un talento naturale ed è un grande giocatore, io voglio però far crescere i giovani. Voglio una Sampdoria tutta italiana e piena di giovani. Magari così si possono fare anche delle plusvalenze» ha detto Ferrero a Rai Due prima di chiudere con un pensiero sull’Italia: «Ventura sta facendo una bella Nazionale con dei bravi giovani. Se tutti tirano fuori quel che hanno dentro e non si esaltano sarà una grande squadra».

Condividi