Tomovic: «Fischiatemi, ma io resto alla Fiorentina»

87
© foto www.imagephotoagency.it

Contro tutto e tutti, Nenad Tomovic (che ha un’insospettabile passione per la cucina) si prende la Fiorentina: non dà ascolto ai fischi, si tiene stretto il viola

Nenad Tomovic è uno chef d’alta scuola e si diletta in ricette complesse, ma sempre più facili che marcare alcune punte in Serie A, come dice lui stesso. Il difensore della Fiorentina ama cucinare e lo fa spesso nel tempo libero, quando non si concentra sui commenti dei tifosi nei suoi confronti, e lì però le cose non vanno proprio benissimo. «Leggo commenti contro di me, quando si perde è sempre per colpa mia. Chi mi fischia nemmeno vede le partite, ma io lotto per la Fiorentina e non la abbandono» dice il serbo, il quale si meraviglia del fatto che in tanti lo incitino e in tanti lo insultino poi sul web.

LA CONCRETEZZA DI TOMOVIC – Tomovic si dice contento della stima che in tanti hanno riposto nei suoi confronti, soprattutto tecnici e dirigenti. Sinisa Mihajlovic è uno di questi e lo ha voluto al Torino in estate ma la trattativa di calciomercato non è andata a buon fine: «Ho rinnovato fino al 2020, c’è solo la Fiorentina per me». La Viola però non sta andando benissimo in campionato e secondo il difensore solo una vittoria larga potrebbe sbloccarla, dato che i toscani devono migliorare negli ultimi venti metri. Alla fine Tomovic si sbottona un po’ e chiama Jovetic alla Fiorentina, infine a La Gazzetta dello Sport parla della tattica dei gigliati: «Le squadre ci aspettano e ci affrontano in contropiede. Questo complica tutto ma noi dobbiamo essere concreti».

Condividi