Ag Keita: «Comportamento inspiegabile della Lazio»

Roberto Calenda, agente di Balde Diao Keita, ha parlato della situazione del suo assistito e del comportamento della Lazio

Roberto Calenda, agente di Keita, ha rilasciato delle dichiarazioni riguardo la vicenda tra il calciatore e la Lazio: «Il comportamento della società è inspiegabile. Invece di cercare di tutelare un proprio patrimonio ne mettono in discussione la parole, scatenando un processo pubblico contro il mio assistito. Keita ha subito un infortunio in allenamento. Purtroppo né Peruzzi né i membri dello staff medico hanno avuto l’accortezza di accompagnare il ragazzo in clinica, dove i medici gli hanno detto di restare a riposo per alcuni giorni per prepararsi poi alla sfida contro la Juventus. Il problema è che Inzaghi, improvvisamente, ha deciso di non proteggere un suo calciatore, ma di attaccarlo in pubblico, mettendo in dubbio la sua parola»

VOGLIA DI GIOCARE – L’agente ha poi continuato: «Keita non ha disertato nulla visto che non è stato convocato a causa dell’infortunio. Il calciatore non ha saltato alcun allenamento presentandosi sempre per svolgere le terapie, e qual è il risultato? Tutti contro Keita, ingiustamente. La realtà è che il giocatore, come professionista, non vuole mancare di rispetto a nessuno. Ma non può giocare se ha male al ginocchio. Concludo dicendo che per Keita non ci sono trattative in corso. Quindi non ha alcun motivo per non scendere in campo. Anzi vuole giocare perché nonostante tutte queste frizioni, lui alla Lazio tiene e anche tanto»