«Douglas Costa doveva essere furbo»: la ‘furbata’ di Allegri per seminare nervosismo nell’Ajax

«Douglas Costa doveva essere furbo»: la ‘furbata’ di Allegri per seminare nervosismo nell’Ajax
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Massimiliano Allegri a fine partita fanno discutere. Scelta del tecnico per seminare nervosismo ad Amsterdam?

Massimiliano Allegri aveva chiesto più malizia ai suoi calciatori prima di Ajax-Juve: c’erano 5 diffidati nei Lancieri e far perdere alcuni titolari a Ten Hag sarebbe potuto essere un grosso vantaggio in vista del ritorno. Il tecnico lo ha detto chiaramente: «Noi dovevamo essere più bravi a spostare loro la palla e a fargli ammonire qualcuno in più perché, visto che avevano cinque diffidati – le parole di Allegri – . Come alla fine Douglas Costa, che è ha avuto un’azione in cui è scappato via con de Jong già ammonito, in scivolata… Lì un po’ più di malizia: l’Ajax rischiava di rimanere in dieci con de Jong che avrebbe saltato la partita di ritorno. Sono episodi, però la squadra ha fatto una buona partita contro un’altra buona squadra».

Le parole di Massimiliano Allegri hanno fatto rumore e, secondo Il Corriere della Sera, hanno fatto centro, ma non in Olanda. L’allenatore bianconero ha ‘sfidato’ il Fair Play e la cultura olandese ma loro hanno preso le parole come un grande complimento perché l’allenatore della Juve in quel modo ha esaltato la forza di de Jong. Viene però il sospetto che Max certe parole non le dica a caso ma lo faccia per seminare un po’ di nervosismo sperando che cresca al momento giusto nel campo altrui. Max avrà fatto di nuovo centro? Lo scopriremo martedì prossimo.