Amendola: «Roma, Totti non come Del Piero»

© foto www.imagephotoagency.it

Continua l’attore: «Non voglio vedere sporcata la memoria di questi 25 anni straordinari»

Il futuro di Francesco Totti è tutto da scrivere ed a Roma sono tante le correnti di pensiero. Intervistato dal Corriere dello Sport, il noto attore e tifoso giallorosso Claudio Amendola ha parlato così del capitano ma non solo: «Non so se questo sarà l’anno buono per la Roma. La cosa positiva è che quest’anno il campionato è più livellato, non vedo più la Juventus come l’unica vera protagonista Il futuro di Totti? Spero che questo possa davvero essere il suo ultimo anno ma non come tifoso. Io sono suo amico e purtroppo già sento giudizi impietosi nei suoi confronti di persone con memorie cortissime»

CONTINUA AMENDOLA«Se c’è una cosa che non voglio è vedere sporcata la memoria di questi 25 anni straordinari. Quello che è successo a Del Piero non dovrà accadere a Francesco. Rivorrei tutte le squadre in campo alle tre del pomeriggio e soprattutto ridatemi il vecchio stemma, quello con ASR stilizzata che rappresentava l’appartenenza e la tradizione! Basta con questa lupa cinese inguardabile e la data di nascita della società che è l’unico appiglio che hanno i laziali per attaccarci visto che sono nati prima».