Antonio Manzo a RBN: «Ancelotti? La sua scommessa è far crescere il figlio»

Ancelotti Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore della testata SpazioNapoli, Antonio Manzo, è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera per parlare dei partenopei

Antonio Manzo, direttore della testata SpazioNapoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera in merito alla situazione dei partenopei. Queste le sue parole:

NAPOLI – «La responsabilità maggiore è dei calciatori. È davvero difficile capire l’evoluzione, potrebbe esserci qualcosa già in queste ore. Il comunicato è molto importante. La società rinnova un legame con Carlo Ancelotti che aveva rispettato il ritiro. I giocatori sapevano benissimo di dover rimanere lontani dalle famiglie per quasi 19 giorni. Quando la società si affida a Carlo Ancelotti un po’ se ne lava le mani ma un po’ rinnova il rapporto. Il Napoli riparte con il progetto Ancelotti. Lo hanno responsabilizzato al 100%. Ancelotti è sempre stato protetto da qualche giustificazione. Si può avere un’occasione di Ancelotti come se avesse firmato ieri.

ANCELOTTI – «Non sembra disposto ad abbandonare la barca ma potrebbe essere costretto per proteggere il brand De Laurentiis. Il 70% della scommessa di Ancelotti era quella di far crescere il figlio per fare un’esperienza per lanciarlo in una panchina di Serie A, forse anche quella del Napoli».

AMMUTINAMENTO – Insigne, Callejon, Mertens, Allan e Koulibaly hanno guidato l’ammutinamento. I nuovi sono stati lasciati praticamente da soli, parliamo di metodologie pesanti di gestione dello spogliatoio.