Arezzo, giocatore squalificato per… l’esultanza

© foto www.imagephotoagency.it

Una notizia curiosa arriva dai campi della Serie D, esattamente da Arezzo. Il centravanti del club toscano Mario Raso è stato squalificato per 3 giornate a causa di un’ esultanza considerata un po’ fuori dalle righe. Il giocatore dopo un gol segnato al Group Città di Castello ha infatti impugnato una pistola giocattolo simulando una sparatoria con i suoi compagni di squadra. Erano state immediate le scuse di Raso, ma a distanza di 6 mesi è arrivata la squalifica.