Atalanta, Pelizzoli: «Ecco come si affronta il Borussia» – ESCLUSIVA

atalanta pelizzoli
© foto www.imagephotoagency.it

Calcionews24 ha intervistato Ivan Pelizzoli, ex portiere dell’Atalanta, in vista della sfida di Europa League contro il Borussia Dortmund

È il giorno di Borussia Dortmund-Atalanta. La squadra di Gasperini continua il sogno europeo e dopo aver vinto il girone di Europa League si appresta a sfidare i gialloneri nella cornice del Westfalenstadion. Per avvicinarci alla partita, Calcionews24 ha intervistato in esclusiva l’ex portiere nerazzurro Ivan Pelizzoli:

Oggi l’Atalanta affronta il Borussia Dortmund, da tifoso bergamasco che effetto le fa?
«Si respira quasi aria di Champions. Speravo di trovare una squadra un po’ più abbordabile ma allo stesso tempo è un motivo di orgoglio. Lo è per tutta la società e per i tanti tifosi che seguiranno la squadra».

Sorpreso dal cammino europeo dell’Atalanta?
«Così matura non me l’aspettavo perché ha giocato a viso aperto con tutte le squadre imponendo il suo gioco su tutti i campi. Non era facile e mi ha stupito facendo un grandissimo girone di Europa League».

Gasperini sembra aver trovato la formula magica…
«L’allenatore è il vero top player. Stanno giocando veramente bene e lui ha la capacità di cambiare anche in corso. È lui l’arma in più, ha creato un gruppo forte e consapevole dei propri mezzi al di là di chi gioca. C’è un bel mix tra vecchi e giovani che remano tutti dalla stessa parte».

Come si affronta il Borussia Dortmund?
Avendo un approccio attento. Non bisogna aspettarli troppo altrimenti ti travolgono. Serve una partita giocata a viso aperto ma con maturità ed equilibrio. Le partite hanno tante variabili, non sai mai quello che può succedere.

Per l’Atalanta chi può essere l’uomo decisivo?
«Il gruppo è decisivo. Il singolo ti può fare una giocata ma si va avanti con la forza del gruppo. Solo così puoi sperare di portare a casa certe partite».

Se la sente di fare un pronostico? 
«È difficile, rispondo da tifoso: spero 1-1 in Germania e poi in casa vinciamo 1-0».