Atalanta, Reja: «Nessuna contestazione, i tifosi ci hanno caricato»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico in conferenza: «Non abbiamo più scuse, dobbiamo vincere»

«Oggi i tifosi ci hanno dato una grande carica, ma è chiaro che tutto questo dipenda anche da noi. Dovremo avere un atteggiamento aggressivo, propositivo. Voglio una squadra motivata». Edy Reja, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match con il Sassuolo, ricostruisce il confronto tra giocatori e tifosi (1500 circa), avvenuto durante la rifinitura allo stadio: «Non c’è stata nessuna contestazione, i tifosi ci hanno semplicemente chiesto di onorare la maglia. E noi vogliamo farlo, vincendo domani. E’ difficile, ma non abbiamo scuse nè altri risultati a disposizione: il Comunale deve tornare ad essere il nostro fortino».

MODULO – Quanto all’undici anti-Sassuolo, Reja annuncia il quinto cambio di modulo in cinque giornate: «Giocheremo con il 4-2-3-1, un modulo che ben si adatta alle caratteristiche della squadra. Abbiamo tante difficoltà, che stiamo provando a risolvere con il lavoro: segniamo troppo poco e spero che domani German si possa sbloccare. E poi la situazione disciplinare: abbiamo chiuso tre gare su quattro in inferiorità numerica, non deve più succedere. Estigarribia? Domani torna in panchina».