Batistuta svela: «Non sarei mai andato alla Juve. Chiesa? Se non è convinto vada via»

Batistuta svela: «Non sarei mai andato alla Juve. Chiesa? Se non è convinto vada via»
© foto Wikimedia Commons

Gabriel Omar Batistuta, ex centravanti di Fiorentina e Roma, ha parlato della sua carriera e anche di Federico Chiesa

Gabriel Omar Batistuta, uno dei migliori centravanti degli anni ’90 (e non solo) ha parlato a Firenze in un evento al Franchi. L’argentino ex Fiorentina, soprannominato il Re Leone, è tornato sulla sua esperienza in maglia viola ma ha parlato anche d’attualità, partendo dal futuro di Federico Chiesa: «E’ inutile tenere un giocatore a Firenze se si sente obbligato. Il giocatore deve rimanere alla Fiorentina solo se convinto di farlo, altrimenti è giusto che vada via: non è giusto trattengo solo perché i tifosi vorrebbero tenerlo, non ha senso. Io alla Fiorentina? Non ha bisogno di me questa società, io sto bene in Argentina. Io sono felice di tornare a salutare gli amici e non ho problemi per la testa».

Batistuta ha poi ripercorso parte della sua carriera: «Ho portato mia mamma a Firenze e anche lei si è accorta di come sono considerato in città. Torino? Mi ricordo una vittoria in trasferta per 2-0, faceva molto freddo. Ho dei bei ricordi anche dell’esperienza a Roma, hanno accettato la mia fiorentinità. Quando andai all’Inter lo feci anche per riconoscenza nei confronti del presidente Moratti, che aveva sempre dimostrato di volermi. Ormai però ero a fine carriera e le caviglie non mi permettevano di rendere al massimo. Io alla Juve? Non ho mai parlato con loro ma non sarei andato alla Juve perché in quel momento c’erano altre squadre più forti di loro».