Benevento, Inzaghi: «Finire il campionato? Pronti a giocare anche a luglio o agosto»

Iscriviti
inzaghi milan
© foto www.imagephotoagency.it

Filippo Inzaghi, tecnico del Benevento, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per parlare dell’emergenza Coronavirus

Il tecnico del Benevento, Filippo Inzaghi, ha parlato ai microfoni di Sky Sport facendo il punto della situazione sulla ripresa dei campionati e sull’emergenza Coronavirus.

FINIRE CAMPIONATO – «Finire il campionato? Non riesco a capire come possa essere il contrario, non so forse ci sono degli interessi. È una situazione incredibile, noi siamo pronti a giocare a luglio o agosto, non ci interessa. Se ci saranno altre soluzioni si rischia. I miei giocatori e il mio presidente, ma tutti, meritano di giocare la A. Per il bene di tutto il sistema si debba giocare. Va finito per la regolarità del campionato. Sento tanti discorsi, ma la cosa più limpida e giusta è tornare a giocare. Nessuno deve subire danni».

GIOCARE AD AGOSTO«Vorrei ricordare che quell’anno della Champions League di Atene avevo vinto il mondiale ed ero tornato il primo agosto dalle vacanze. Il 9 scesi in campo e segnai. Non abbiamo bisogno di 3-4 settimane».

MALEDIZIONE 9 DEL MILAN«Non esiste la maledizione della numero 9: se la mettesse Ibrahimovic, sarebbe finita. Quando la indossano dei grandi giocatori, la maledizione scompare. Non era giusto ritirarla quando la indossò Van Basten o il sottoscritto, è una maglia importante che tornerà presto a segnare».

ATTACCANTI DELL’ITALIA – «Immobile è il miglior giocatore italiano, è decisivo e lotta su ogni pallone. È il centravanti che mi piace di più e con lui la Nazionale è a posto. Poi ci sono dei giovani interessanti, come Cutrone, che a Firenze può fare bene».