Bologna, Bigon chiaro: «Ibrahimovic? Zero possibilità che arrivi. Su Orsolini…»

Bologna Stojinovic
© foto www.imagephotoagency.it

Riccardo Bigon, direttore sportivo del Bologna, ha parlato a Radio 1 del mercato del club emiliano. Le sue parole

Riccardo Bigon, direttore sportivo del Bologna, ha parlato a Radio 1 del mercato del club emiliano. Queste le sue parole.

IBRAHIMOVIC – «Comprendo la suggestione medica, si tratta di un nome importantissimo e di alto livello. E’ normale che faccia rumore, ma per noi non è una possibilità. Non c’è più alcun contratto reciproco. Lo scorso inverno si è sentito con mister Mihajlovic, poi ha fatto le sue scelte e da allora la vicenda non è più stata presa in considerazione».

MERCATO – «Potrebbe essere diverso per le tempistiche, visto che tra un campionato e l’altro ci sarà uno stacco più breve. Ma abbiamo la fortuna di avere un progetto tecnico che proseguirà con Mihajlovic, quindi non c’è motivo per ricostruire»

TAGLIO INGAGGI – «Presa di coscienza e assunzione di responsabilità da parte di tutti, un segnale apprezzabile».

ORSOLINI E TOMIYASU- «Mai dire mai nel calcio. Ma il Bologna è un club assestato e forte: non ha necessità di svendere e questo dà forza. Nel mercato che verrà i valori dei transfer si ridurranno, il Bologna non è intenzionato a vendere i calciatori più richiesti: al primo posto c’è il progetto tecnico».

EUROPA – «Siamo ancora in corsa per avvicinarci alle posizioni che portano in Europa. La situazione è così atipica che nei prossimi due mesi può accadere di tutto. Per cui non rinunciato a poter sognare qualcosa di più. Per l’Europa cosa manca? Fare una stagione intera con Mihajlovic».

OBIETTIVI – «Mantenere questo gruppo, ripartire uniti e giocarci le nostre chance l’anno prossimo. Sogno un Bologna in palcoscenici più importanti: questa è una città dove far bene ti ripaga con tante soddisfazioni».