Empoli, Andreazzoli: «Mancata contemporaneità? Senza senso!»

Empoli, Andreazzoli: «Mancata contemporaneità? Senza senso!»
© foto www.imagephotoagency.it

Andreazzoli esulta per la vittoria in trasferta sulla Samp. Ecco le parole del tecnico dell’Empoli, che critica le scelte sella Lega

L’Empoli vince a Genova strappando tre punti preziosi alla Sampdoria. Ecco le parole di Aurelio Andreazzoli, che commenta lo sprint dei suoi ragazzi nel secondo tempo:«Abbiamo messo appunto qualcosa che conoscevamo ma che nel primo tempo, esclusi i primi dieci minuti, non siamo riusciti a perseguire. Siamo tornati come abbiamo fatto sempre nel rimettere in ordine i pensieri a cui mi riferivo. Poi i ragazzi sono stati bravi a trovare più profondità e più precisione nei passaggi decisivi e poi a trovare la finalizzazione che nel primo tempo ci era mancata. A me la partita è piaciuta, una gara fra due squadre che amano imporsi e amano esprimere la loro personalità. Così è stato. Meno male che ne siamo usciti vincitori, aspettavamo da luglio questa vittoria in trasferta. Siamo contenti».

A chi parla di vittoria conquistata grazie alla fortuna, Andreazzoli risponde così:«Gli episodi, si sa, determinano. Credo che abbiamo meritato di passare in vantaggio perchè abbiamo approcciato bene. Quelle prerogative che ha la Samp non sono facili da tappare e, con gli interpreti che ha, se non hai le idee chiare paghi. E noi siamo stati bravi».

Sul finale, Andreazzoli non si risparmia, ribadendo il proprio scetticismo nei confronti delle scelte della Lega Calcio. Ecco il commento sulla mancata contemporaneità delle sfide che riguardano le squadre in corsa per la salvezza:«Non ci sono dubbi. Mi sono già espresso su questo. Non capisco come mai nei finali di campionato bisogna fare questo. Non è di mia competenza e accetto senza troppa polemica ma non ha senso. C’è chi ne sa più di me, chi è più dentro di me e saprà gestire la cosa».