Genoa, Prandelli: «La squadra cresce, presto ce la giocheremo con tutti»

Genoa, Prandelli: «La squadra cresce, presto ce la giocheremo con tutti»
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del pareggio a reti inviolate tra Genoa e Fiorentina, il tecnico Cesare Prandelli ha rilasciato interessanti dichiarazioni

Il nuovo tecnico del Genoa Cesare Prandelli ha così commentato il pareggio a porte inviolate tra il Grifone e la Fiorentina: «Conquistato oggi un punto molto importante. Siamo partiti un po’ male nella prima frazione di gara, dove gli avversari hanno meritato qualcosa di più. Però nel secondo tempo la prestazione è stata ottima e siamo riusciti anche a metterli in difficoltà. Abbiamo sfiorato la vittoria con due grandi occasioni nel finale».

Sull’episodio chiave della gara, il rigore negato alla Fiorentina dopo il check del VAR, il tecnico ha aggiunto: «Sinceramente non ho visto niente dalla panchina, allo stesso tempo penso che tutti abbiano il diritto di protestare. Nel primo tempo siamo stati troppo bassi con gli esterni e abbiamo patito la superiorità dei viola in mezzo al campo, con gli interni che spesso rimanevano troppo avanti. Nella ripresa abbiamo rimediato a questa situazione, grazie anche allo stadio che come sempre coinvolge al massimo la squadra».

Sensazioni positive per Prandelli, che è fiducioso nelle potenzialità della squadra: «Dopo sole cinque partite mi sento capace di dare già molte più indicazioni alla squadra. Ho capito gli aspetti tecnici e psicologici di questi ragazzi e la società saprà farsi trovare pronta per migliorare. Presto diventeremo un gruppo capace di giocarsela contro chiunque».

Quella di oggi però era anche una prima speciale per il tecnico: «La prima volta da avversario con i viola è stata molto emozionante. Ho ritrovato persone che conosco da diverso tempo e ci siamo quasi commossi. In campo però sono stato un avversario leale, che ha lottato fino all’ultimo secondo per la vittoria». Infine, spazio anche a qualche considerazione su alcuni singoli avversari: «Chiesa ha le capacità di cambiare la partita in qualsiasi momento, di ribaltare le azioni. È semplicemente straordinario per come riesce a saltare l’uomo. Pezzella, oltre ad avere caratteristiche tecniche incredibili, è uno di quei giocatori che riesce sempre a mantenere il sangue freddo».