Genoa – Inter, una sfida eterna. Tra polemiche e tabù…

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A INTER GENOA PRECEDENTI – Quella di domenica pomeriggio sarà la 62esima sfida tra Genoa e Inter in Serie A al ‘Ferraris’. Il bilancio dice Grifone, che ha ottenuto 23 successi in totale. Ventidue sono i pareggi, mentre sedici le vittorie nerazzurre. Genoa, però, che non vince dalla stagione 1994/95: negli ultimi sei incontri, la squadra ligure è stata sconfitta in quattro occasioni e in due a prevalere è stato il segno ‘x’

STORIA – Il primo match in assoluto risale al lontanissimo 1910: furono proprio i rossoblù ad imporsi tra le mura amiche, con una netta vittoria per 4-0, firmata da Hans Schmidt (2), Daniel Hug ed Henry Elliott. Risale al 1928, invece, il successo con maggior scarto del Genoa: terminò 6-0, grazie alle reti di Giovanni Chiecchi (tripletta), Ercole Bodini e Virgilio Felice Levratto (doppietta).

POLEMICHE – La gara che scatenò più polemiche in assoluto è relativa alla stagione 1982/83: il Grifone aveva un disperato bisogno di punti per salvarsi, mentre i nerazzurri venivano da una stagione incolore e a quel match avevano poco da chiedere. Tutto faceva pensare ad un pareggio ma, a cinque minuti dalla fine, Salvatore Bagni firmò il gol del successo interista: nessun compagno corse ad abbracciarlo e, a fine gara, si scatenò una rissa negli spogliatoi. Fu aperta un’indagine, al termine della quale le due società fuorono scagionate dai capi d’accusa.

TABU‘ – Tornando ai numeri, quella con l’Inter per il Genoa sta diventando sempre più una gara tabù: i rossoblù sono a secco di gol da oltre 450 minuti, l’ultimo fu firmato da Borriello il 19 marzo del 2008 (finì 1-1, con rete ospite di Suazo). L’ultima vittoria risale addirittura al 6 novembre 1994: il match terminò 2-1, con Van’t Schip (G), Ruotolo (G) e Delvecchio (I) sul tabellino dei marcatori. 

INTER – Bene, invece, i nerazzurri: lo scorso anno la sfidà terminò a reti bianche, mentre nel 2011 un gol di Nagatomo consegnò l’intera posta in palio alla formazione di Ranieri.