Genoa-Torino 0-1: pagelle e tabellino

Genoa-Torino 0-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Genoa-Torino, 33ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, sintesi e tabellino

Si è conclusa con il risultato di 0˗1 la sfida tra Genoa e Torino, sfida valida per la 33° giornata di Serie A. Una partita, tutto sommato, gradevole ma, almeno per la prima frazione, avara di grandi emozioni, tolte le due grandi opportunità capitate sulla testa di Zukanovic, prima, e Lerager, poi. Se nel primo tempo, i Granata non sono riusciti minimamente a impensierire la difesa avversaria, nella seconda frazione, nonostante l’inizio poco incoraggiante, riescono addirittura a passare in vantaggio con un gran gol di Ansaldi. Dopo una fase di stallo, il Genoa si tuffa in avanti ma lo fa in maniera confusa e il Torino ne approfitta per cercare il raddoppio: nei minuti finali Kouamé e Parigini hanno l’occasione per trovare la via del gol ma due super interventi di Sirigu, prima, e Radu, poi, vanificano il tutto. La squadra di Mazzarri, con questa vittoria, si porta a quota 53 punti, mettendo pressione al Milan; il Genoa, invece, rimane al 16° posto, in una zona che inizia a farsi caldissima, ai fini di una salvezza che ora sembra in bilico.

Genoa-Torino 0-1: tabellino

Marcatori: 13′ st, Ansaldi (T)

Genoa (3-5-2): Radu 6.5; Romero 6, Radovanovic 6, Zukanovic 6; Lazovic 5.5, Lerager 6.5, Veloso 5 (20′ st, Bessa 5.5), Sturaro 5 (33′ pt, Rolon 5.5), Criscito 5.5; Lapadula 6.5, Sanabria 5.5 (8′ st, Kouamé 6).

Torino (3-4-2-1): Sirigu 7; Izzo 6.5, N’Koulou 6, Moretti 5.5; Ola Aina 6.5, Rincon 5.5, Meité 6, Ansaldi 6.5; Berenguer 6.5 (26′ st, Parigini 5), Baselli 6 (38′ st, Lukic ng); Belotti 5.

Arbitro: Daniele Doveri

Note: Ammonizioni: Lerager (G),  N’Koulou (T), Rolon (G), Veloso (G), Moretti (T), Parigini (T), Zukanovic (G)

MIGLIORE IN CAMPO – GENOA:

Lapadula 6.5: partita di grande temperamento, almeno nella prima frazione. Corre, pressa, trova anche qualche flebile conclusione ma perde quella stessa grinta nella seconda frazione, forse anche per via della miglior organizzazione difensiva adottata dagli uomini di Mazzarri

PEGGIORE IN CAMPO – GENOA:

Sturaro 5: il goffo ma brutto infortunio ne ha pregiudicato la prestazione ma, fino al momento della sostituzione, comunque, il centrocampista non era riuscito a indirizzare in maniera positiva la partita, dimostrando poca fame, in genere caratteristica essenziale del giocatore

MIGLIORE IN CAMPO – TORINO:

Sirigu 7: nonostante il gol vittoria di Ansaldi, la palma del migliore la vince il portiere azzurro che con due interventi straordinari, uno nel primo uno nel secondo tempo, tiene a galla i suoi, contribuendo in maniera decisiva alla conquista dei tre punti

PEGGIORE IN CAMPO – TORINO:

Parigini 5: sebbene la partita di Capitan Belotti sia stata altrettanto insufficiente, il giovane attaccante entra in campo senza la giusta convinzione, dimostrando a tratti anche eccessivo nervosismo (e per questo riceve l’ammonizione) ma, soprattutto, sprecando l’occasione del raddoppio a porta completamente sguarnita (nonostante il prodigioso intervento di Radu)


Genoa-Torino: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Nonostante l’inizio incoraggiante della squadra di Prandelli, scesa in campo con lo stesso temperamento aggressivo della prima frazione, è la formazione di Mazzarri, sugli sviluppi di una veloce ripartenza partita dai piedi di Ola Aina, a passare in vantaggio con un gran gol dell’ex Ansaldi. La reazione del Genoa è poco organizzata e scarsa di convinzione, al punto che il Torino prende maggiore coraggio, riversandosi con più costanza nella metà campo avversaria. Il Genoa prova a prendere coraggio ma l’imprecisione al limite dell’area degli attaccanti impedisce ai giocatori di Prandelli di pareggiare. Nel finale di grande tensione, Kouamé va vicinissimo al pareggio ma un super intervento di Sirigu salva i granata. Allo scadere Parigini ha la palla del definitivo ko ma spreca, complice un intervento miracoloso di Radu.

49’ ˗ Sul calcio di punizione battuto dal Torino, Doveri fischia la fine: i granata vincono per 1˗0

47’ ˗ Occasione Torino. Sugli sviluppi di un errore della difesa, Belotti si invola in solitaria verso la porta avversaria. Arrivato al limite, serve Parigini che, da solo davanti al portiere, si fa ipnotizzare e Radu, con un intervento rasoterra, a mano aperta, sventa il raddoppio

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

44’ ˗ Ammonizione per Parigini e Zukanovic

43’ ˗ Parigini prova la ripartenza ma commette fallo

43’ ˗ Occasione Genoa. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Kouamé di testa indirizza direttamente all’incrocio ma un super intervento di Sirigu a mano aperta sventa la minaccia, respingendo in calcio d’angolo

39’ ˗ Fallo di Lerager su Parigini: il Torino può ripartire

38’ ˗ Cambio Torino: esce Baselli, entra Lukic

36’ ˗ Scontro tra Romero e Baselli: ammonizione per il granata, reo di aver alzato troppo la gamba

35’ ˗ Occasione Genoa. Lapadula riceve in area di rigore, controlla, si gira e con il destro lascia partire un tiro che la difesa respinge. Doveri aveva comunque fischiato per il fuorigioco dell’attaccante

34’ ˗ Ammonizione per Moretti, per fallo su Lapadula

32’ ˗ Occasione Torino. Belotti si lancia verso la porta avversaria, ma la conclusione con il destro finisce alta sopra la traversa

31’ ˗ Ancora una palla sprecata dal Genoa al limite dell’area

31’ ˗ Kouamé cade in area di rigore, trattenuto da Ola Aina: Doveri è a pochi passi e non fischia alcun calcio di rigore

28’ ˗ Faccia a faccia tra Meité e Romero: interviene l’arbitro che non ammonisce

26’ ˗ Cambio Torino: esce Berenguer, entra Parigini

26’ ˗ Scontro di gioco tra Bessa e Izzo: ad avere la peggio è il granata

25’ ˗ Traversone troppo morbido di Lazovic: Sirigu blocca senza problemi

24’ ˗ Cross completamente sballato di Ansaldi che finisce direttamente in fallo di fondo: Belotti non manca occasione per rimproverare il compagno

23’ ˗ Fuorigioco fischiato ai danni del Genoa

22’ ˗ Occasione Genoa. Ancora un colpo di testa di Lerager a provare a impensierire Sirigu: la potenza del suo tiro però non è sufficiente a impensierirlo

20’ ˗ Cambio Genoa: esce Veloso, entra Bessa

19’ ˗ Giocata di fino e spettacolare, ma infruttuosa, di Ola Aina sulla fascia

18’ ˗ Lancio per Lapadula completamente sbagliato: il pubblico rumoreggia vistosamente

17’ ˗ Meité forza troppo la pressione su un difensore, spingendo l’arbitro a fischiare fallo nei pressi della bandierina

13’ ˗ GOL TORINO!!! Su una velocissima ripartenza partita dai piedi di Ola Aina, dopo un fraseggio rapido al limite dell’area, il pallone arriva ad Ansaldi che, dal limite, lascia partire un potentissimo destro che si insacca sotto la traversa

12’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione battuto dal limite dell’area, Berenguer prova a sorprendere il portiere sul suo palo, complice una deviazione di un compagno, ma la traiettoria finisce a pochi centimetri dal palo

11’ ˗ Ammonizione per Veloso, reo di un fallo di mano al limite dell’area

10’ ˗ Fraseggio pericoloso ma ben orchestrato da Sirigu e Ola Aina, a evitare la pressione di Lapadula

9’ ˗ Cross troppo sul portiere di Ola Aina: Radu non ha problemi a bloccare e far ripartire i suoi

8’ ˗ Cambio Genoa: esce Sanabria, entra Kouamé

6’ ˗ Ammonizione per Rolon

5’ ˗ Ancora un fallo a centrocampo per il Genoa: il pubblico fischia

3’ ˗ Occasione Genoa. Cross dalla destra, Lapadula prova la girata volante, ma indirizza il pallone di poco alto sopra la traversa

1’ ˗ Tanta confusione, da una parte e dall’altra, al limite dell’area granata: Ola Aina riesce poi ad allontanare

1′ – Le due squadre sono rientrate in campo e sono pronte per la seconda frazione: è la squadra di casa a battere

SINTESI PRIMO TEMPO: Inizio di partita in sostanziale equilibrio, con entrambe le squadre che si studiano, provando, un po’ per una, ad affondare il colpo, con i padroni di casa apparsi leggermente più ispirati degli ospiti. Fin dai primi minuti, una costante è rappresentata dalla grande quantità di falli a centrocampo, che vanno a spezzettare continuamente il gioco. La prima vera occasione da gol capita intorno alla metà della frazione, quando un colpo di testa di Zukanovic sfiora il palo alla destra di Sirigu. Dopo una probabile distorsione al ginocchio, Sturaro è costretto a uscire in barella: al suo posto Rolon. Le migliori occasioni, però, capitano nel giro di due minuti, in prossimità della conclusione di frazione, sui piedi e “sulla testa” di Lapadula e Lerager: il gol, però, non arriva. Primo tempo gradevole ma con poche emozioni.

49’ ˗ Finisce qui la prima frazione: è 0˗0

48’ ˗ Eccessiva pressione di Belotti su Lapadula: ultima occasione per il Genoa da centrocampo

47’ ˗ Baselli colpisce di testa in area di rigore genoana, ma il suo tiro, leggermente smorzato, finisce innocuo tra le mani di Radu

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

43’ ˗ Berenguer rimane a terra dopo un colpo al volto

42’ ˗ Partita gestita per lo più a centrocampo da entrambe le squadre, da qualche minuto

39’ ˗ Cross completamente sballato di Aina, direttamente in fallo di fondo

38’ ˗ Occasione Genoa. Lapadula mette il pallone a terra con il petto, per poi lasciar partire un tiro, di sinistro, che si infrange sui cartelloni pubblicitari

36’ ˗ Gomito largo di Meité su un avversario: calcio di punizione a centrocampo

35’ ˗ Occasione Genoa. Cross da una porzione centrale del terreno, Lerager anticipa il suo marcatore e con un preciso colpo di testa indirizza il pallone verso il centro della porta: solo un acrobatico ma puntuale intervento di Sirigu sventa lo svantaggio per i suoi

34’ ˗ Rincon tenta il tiro al volo dal limite dell’area ma la sua conclusione viene respinta dal sacrificio di Radovanovic

33’ ˗ Primo calcio d’angolo dell’incontro: è il Torino a batterlo

33’ ˗ Sostituzione Genoa: entra Rolon, esce Sturaro

31’ ˗ Sturaro costretto a uscire in barella

29’ ˗ Fallo di Veloso su Baselli a centrocampo

29’ ˗ Sturaro rimane a terra dolorante al ginocchio destro, dopo un tentativo di tiro, respinto, da Meité

28’ ˗ Un controllo maldestro di Sanabria al limite dell’area di rigore granata vanifica la ghiotta occasione per il Genoa

27’ ˗ Raddoppiato, Berenguer perde il pallone vicino alla bandierina

26’ ˗ Sgambetto di Belotti su Zukanovic: il Genoa può ripartire dalla sua area

25’ ˗ Sturaro, dal limite dell’area, raccoglie una corta respinta: il suo tiro potentissimo viene rimpallato e respinto da Moretti

24’ ˗ Rincon pasticcia con il pallone a centrocampo, regalando palla agli avversari

22’ ˗ Calcio di punizione battuto troppo velocemente da parte del Genoa

21’ ˗ Occasione Genoa. Sugli sviluppi del calcio di punizione battuto da Sturaro, Zukanovic, lasciato completamente libero, svetta più in alto di tutti indirizzando il pallone a pochi centimetri dal palo

20’ ˗ Ammonizione per N’Koulou per fallo di mano: calcio di punizione a pochi metri dal limite dell’area granata

17’ ˗ Fuorigioco fischiato a Ola Aina

16’ ˗ Occasione Genoa. Sanabria si muove bene sul limite dell’area avversario: il suo tiro potente con il destro viene respinto da un grande intervento in scivolata di Izzo

15’ ˗ Ancora un fallo di Baselli su Lerager a centrocampo

14’ ˗ Duro scontro di gioco in area di rigore genoana: Criscito rimane a terra, tenendosi le mani sul viso per il dolore

12’ ˗ Lapadula va in pressione su Moretti ma Doveri ravvede un fallo e ferma il gioco

11’ ˗ Eccessiva pressione di Izzo su Sanabria: calcio di punizione nel cerchio di centrocampo

9’ ˗ Prima ammonizione dell’incontro: intervento duro di Lerager su Meité

8’ ˗ Spinta di Meité su Sturaro: il Genoa può rifiatare e ripartire

7’˗ Buon recupero palla del Genoa al limite dell’area di rigore granata: il cross di Criscito, però, finisce direttamente in tribuna

6’ ˗ Fallo di Berenguer su Radovanovic, vicino alle panchine

5’ ˗ Braccio troppo largo di Belotti su Zukanovic: Doveri non vede, salvo poi andare a redarguire, in un secondo momento, l’attaccante

5’ ˗ Eccessiva pressione di Moretti su Lapadula: fallo per il Genoa a centrocampo

3’ ˗ Gomitata di Izzo a Sanabria ma il fallo era stato commesso, in precedenza, dal genoano

3’ ˗ Cross di Berenguer: Belotti prova ad arrivarci, senza riuscire

2’ ˗ Ancora Ansaldi protagonista: prima incespica sul pallone, rischiando di mettere il Genoa nelle condizioni di ripartire, poi recupera il pallone con un grande intervento

1’ – Lancio lungo di Ansaldi, conquistato direttamente da Radu

1′- Doveri fischia il calcio d’inizio: è la squadra ospite a battere il primo pallone

Genoa e Torino sono scese in campo e sono pronte a dare inizio all’incontro valido per la 33° giornata di Serie A


Genoa-Torino: formazioni ufficiali

Genoa (3-5-2): Radu; Romero, Radovanovic, Zukanovic; Lazovic, Lerager, Veloso, Sturaro, Criscito; Lapadula, Sanabria.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; Ola Aina, Rincon, Meité, Ansaldi; Berenguer, Baselli; Belotti.


Genoa-Torino: i precedenti

Quella che andrà in scena allo stadio Marassi di Genova tra i padroni di casa e il Torino sarà la sfida numero 93 in Serie A per un bilancio che recita 28 pareggi, 35 vittorie per il Toro e 30 trionfi per i rossoblù. L’ultima vittoria del Torino nella massima serie allo Stadio Luigi Ferraris contro il Genoa risale alla scorsa stagione di campionato, quando vinse 1-2 grazie ai gol messi a segno da Iago Falque e Baselkli, mentre l’ultimo trionfo casalingo del Genoa contro i Granata risale alla stagione 20162017, quando i padroni di casa vinsero 2-1 in virtù delle reti segnate da Rigoni e Simeone. L’ultimo pareggio, invece, risale alla stagione 2013-2014 quando le due squadre pareggiarono per 1-1 con le reti El Kaddouri (T), e Biondini (G).


Genoa-Torino: l’arbitro

Sarà Daniele Doveri, della sezione AIA di Roma 1, il direttore di gara scelto per GenoaTorino, in programma sabato alle ore 15.00. Per il classe ’77, impiegato di professione, sarà la gara numero 21 tra serie A e Coppa Italia. Per l’occasione, il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e Bindoni, il quarto ufficiale sarà il signor Giua. Alla postazione VAR ci saranno il sig. Mazzoleni e come AVAR il sig. Vuoto.


Genoa-Torino: probabili formazioni e pre-partita

Qui Genoa. Reduce dalla pesante sconfitta nel derby contro la Sampdoria, la squadra di Prandelli deve necessariamente tornare ad alzare la testa se non vuole finire in una spirale negativa che possa coinvolgere in una pericolosissima lotta per la salvezza. Dopo tre sconfitte e un pareggio nelle ultime quattro partite e con la prospettiva di essere senza tifosi, assenti per protesta, l’impresa potrebbe essere ancora più ardua. Per l’occasione, Prandelli dovrebbe optare per un 3-5-2 con Sanabria e Kouamé in attacco. Il tecnico, però, dovrà rinunciare a Pandev e Biraschi squalificati, mentre sarà ancora fuori il lungodegente Hiljemark.

Qui Torino. Forte del “quasi record europeo” di minor sconfitte fuori casa, la squadra di Mazzarri dovrà scendere in campo a Marassi con alcune defezioni importanti: in particolare la squalifica di Zaza e l’assenza di Iago Falque. Il tecnico toscano può però tornare a contare su una pedina fondamentale come Belotti, a solo un gol dalla top 5 di marcatori granata, destinato a reggere la grande emergenza del reparto d’attacco. Per l’occasione, allora, probabile scelta del 3-4-2-1 o 3-5-2, tutto molto dipendendente dalla posizione di Baselli, con Berenguer alle spalle di Belotti.

GENOA (4-4-2): Radu;  Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Bessa, Lazovic; Sanabria, Kouame. Allenatore: Prandelli

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Ola Aina, Rincon, Meité, Ansaldi; Berenguer, Baselli; Belotti. Allenatore: Mazzarri


Genoa-Torino Streaming: dove vederla in tv

Genoa-Torino sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Serie A (canale 202 dello Sky Box in HD) e Sky Sport (canale 252 satellitare in HD), oltre che in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.