Icardi torna a San Siro: tra l’Atalanta vittima preferita e i fischi della Curva

Icardi torna a San Siro: tra l’Atalanta vittima preferita e i fischi della Curva
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica alle 18 l’Inter tornerà a San Siro per la sfida all’Atalanta con un Mauro Icardi in più in campo

Già più di 55 mila biglietti venduti, per una sfida che vale molto più di tre punti. Dopo la brillante vittoria contro il Genoa, l’Inter è pronta ad affrontare l’Atalanta: un match fondamentale per mantenere la posizione di vantaggio sulle concorrenti alla Champions League, ma anche l’occasione per rivedere Mauro Icardi in campo davanti al suo pubblico. San Siro freme, il grande afflusso di spettatori lo certifica: 60.000 biglietti venduti.

L’argentino è andato già in gol da titolare al Ferraris, dove ha anche raggiunto Christian Vieri all’ottava posizione tra i capocannonieri nerazzurri con 123 reti segnate. E ora è deciso a riprendersi i suoi tifosi: lì, al Meazza, dove un gol in campionato manca dallo scorso 15 dicembre. Non sarà facile. Sulle pagine social dei gruppi organizzati dell’Inter la parola d’ordine è una sola: fischiare il numero 9. Nessun perdono, nessun passo indietro. Guerra. Icardi dovrà fare un mezzo miracolo per riconquistare i propri tifosi ma, per farlo, potrà contare anche alla cabala.

L’incrocio con l’Atalanta infatti ha quasi sempre portato bene all’ex capitano dell’Inter. 10 partite, 7 gol di cui una tripletta. Quando Icardi vede il nerazzurro della Dea, si scatena. Servirà anche la fortuna all’ex blucerchiato per tornare a far urlare il proprio nome ai tifosi, in un finale di stagione che si preannuncia rovente per Icardi ma che per uno con tanto coraggio e attributi come lui, non potrà che caricarlo ulteriormente.