Immondizia, puzza e bollette non pagate: Dembelè, ma cosa combini?

Immondizia, puzza e bollette non pagate: Dembelè, ma cosa combini?
© foto www.imagephotoagency.it

 Ousmane Dembele ha lasciato la casa di Dortmund in condizioni disastrose, ricevendo una multa di 10mila euro

Ousmane Dembele si prende le luci della ribalta. Non, tuttavia, per il prossimo impegno di Champions con il suo Barcellona contro il Manchester United ma per fatti di cronaca: l’esterno francese, riferisce Bild, è stato condannato a pagare 10mila euro per aver lasciato la sua casa in affitto di Dortmund (abbandonata dopo il passaggio dal Borussia ai blaugrana) in condizioni disastrose.

Come ha raccontato davanti ai giudici, il 72enne proprietario della casa Gerd Weissenberg: «La puzza appestava tutta casa. Il bagno era in uno stato pessimo e l’idraulico ha trovato una pietra dentro il wc, pietra che ha dovuto estrarre a mano. Quando si è trasferito è stato molto difficile, non sapevamo come sbarazzarci della spazzatura perché era tutto buttato nel giardino. C’era immondizia ovunque, cibo marcio nel frigo, tra gli armadietti, un sacco di vecchi sacchetti di plastica sul pavimento, resti secchi per terra. Dietro la porta d’ingresso una pila di fatture non pagate, a quanto pare non sono stato l’unico ingannato». La speranza è che la casa di Dembelè a Barcellona versi in condizioni migliori.