Connettiti con noi

Inter News

L’Inter di Inzaghi: Brozovic e Barella intoccabili. Rivoluzione sulle fasce

Pubblicato

su

Inzaghi

La Gazzetta dello Sport fa il punto della situazione sull’Inter che avrà in mano Simone Inzaghi: i dettagli

Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’Inter e Simone Inzaghi si stanno già conoscendo. Hanno iniziato a farlo, tra incontri reali e virtuali. Dirigenti e allenatore hanno condiviso strategie e obiettivi. Hanno parlato della cessione di Hakimi, certo. Ma soprattutto, è stata fatta una valutazione approfondita della rosa. Conte aveva i suoi intoccabili, i famosi sette da cui non prescindere.

Tra quei sette non c’era Brozovic. Per Inzaghi non è così. È la prima sostanziale differenza tra i due tecnici. Per Simone il croato è un intoccabile. Ne apprezza la qualità in fase di costruzione: meno muscolare del Leiva ma più qualità in uscita, situazione di gioco fondamentale. E allora stop a tutti i ragionamenti di mercato legati al croato. Qualcuno era pure in piedi, con club inglesi interessati. Fermi tutti. Anzi, è logico pensare che a questo punto partano le trattative per il rinnovo di contratto in scadenza nel 2022. 

L’altro intoccabile è ovviamente Nicolò Barella i discorsi di adeguamento del contratto prima o dopo dovranno essere affrontati anche con lui. Per tutti gli altri, con i distinguo del caso, saranno ascoltate offerte. Anche se non si sbaglia a indicare Eriksen un giocatore tatticamente importante per Inzaghi: il tecnico ha sempre amato i giocatori tecnici a centrocampo a maggior ragione quelli in grado di andare a giocare sulla trequarti. Altro nome che sarà bene non sottovalutare, in ottica futura, è Vecino: non ci sarà da stupirsi se con Inzaghi riuscisse a trovare molto spazio a mercato chiuso.

I veri cambi avverranno sulle fasce. Salutato Hakimi, l’Inter monitora Emerson Royal, brasiliano classe 1999 che quest’anno ha giocato al Betis in prestito dal Barcellona. Oggi la valutazione supera i 20 milioni: non semplice. Ecco perché nel taccuino dei nerazzurri c’è pure Alessandro Florenzi. Non sarà riscattato dal Psg per 9 milioni, il cartellino è della Roma e l’Inter punta a strappare condizioni favorevoli. Non è escluso, peraltro, che si possa mettere in piedi uno scambio con i giallorossi. A sinistra tornerà Dimarco, Perisic è in uscita, va preso un titolare: Emerson Palmieri è nome da tenere in considerazione.

In difesa il trio arretrato non dovrebbe essere toccato, potrebbe cambiare qualcosa per Skriniar. In caso occhi su Milenkovic. Ranocchia è in uscita, Radu è un’opzione al posto di Kolarov, su D’Ambrosio l’Inter ha esercitato l’opzione di rinnovo: il giocatore non ha clausole in suo favore. La ricerca di un portiere titolare passa in secondo piano: sarà ancora Handanovic. In attacco non solo Lu-La: a Inzaghi piace molto Sanchez, perché in grado di giocare anche dietro la prima punta. Arriverà un quarto attaccante giovane al posto di Pinamonti.