Derby Inter-Milan? In Cina non se ne parla (ma i rossoneri partono favoriti)

inter-milan tifosi
© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Milan, sfida cinese. Nerazzurri e rossoneri si sfidano provando a dare l’assalto ad Oriente anche sul mercato. Dalle parti di Pechino non si parla ancora di Derby della Madonnina, però…

La nuova sfida di Inter e Milan parte proprio questa sera, con il Derby della Madonnina in salsa cinese che può indirizzare la stagione 2017/2018. La sfida di cui parliamo non è ovviamente quella sul campo, semplicemente, ma un’altra. Quella sui numeri, ovvero sui conti. I piani di Inter e Milan infatti, per quanto diversi tra di loro, hanno in comune un fattore: assediare il mercato cinese. Del resto, con due proprietà made in China, non potrebbe essere altrimenti. La realtà però parla di un calcio in espansione anche oltre Milano: tutti i club vogliono il mercato cinese perché, come riporta La Stampa, il 65% dei tifosi orientali è portato ad associarsi ad una squadra e a comprare di conseguenza i prodotti di quella squadra. Una vera e propria miniera d’oro, tenendo conto delle dimensioni della nazione di cui stiamo parlando, ma il problema è appunto portare il tifoso cinese ad appassionarsi…

Stamane, per esempio, su tutti i maggiori giornali cinesi del derby Inter-Milan non si parlava quasi per nulla. Per il momento il pubblico orientale è molto tiepido nei confronti di nerazzurri e rossoneri, nonostante gli ultimi tentativi (leggi anche: Suning vende l’Inter-fonino! – FOTO). Possibile che serva una miccia, cioè una vittoria: dalle parti di Pechino e non solo qualcuno potrebbe affezionarsi ad una squadra, ancora meglio se di proprietà cinese, se sente che alla base c’è un progetto finalizzato ad un risultato (di cui per ora, chiaramente, non vi è ancora traccia). Per questo Inter e Milan si sfidano sul mercato, l’una contro l’altra, sapendo quanto può valere vincere. Per il momento, stando ai numeri social dall’Oriente, i rossoneri partono leggermente in vantaggio, merito soprattutto di un brand a livello internazionale un po’ più legato alla città di Milano. Tutto però è ancora in ballo.