Mazzoleni bocciato dalla Procura: «Inter-Napoli andava sospesa…»

Mazzoleni bocciato dalla Procura: «Inter-Napoli andava sospesa…»
© foto www.imagephotoagency.it

Il procuratore federale Giuseppe Pecoraro ammette che Inter-Napoli di ieri sera andava sospesa per i cori razzisti contro Koulibaly: cassata la decisione dell’arbitro Mazzoleni?

La decisione di non sospendere Inter-Napoli ieri sera per i cori arrivati dai tifosi nerazzurri nei confronti del difensore azzurro Kalidou Koulibaly ha suscitato, e sta suscitando, un coro infinito di polemiche. Una scelta controversa quella dell’arbitro Silvio Mazzoleni che, su richiesta della panchina partenopea, ha scelto comunque di far proseguire la gara. Giusto o sbagliato? Sull’argomento una parola, forse definitiva, ha voluto dirla stamane anche il procuratore federale Giuseppe Pecoraro all’ANSA: «Per me Inter-Napoli ieri sera andava sospesa per i cori razzisti verso Koulibaly. Infatti gli uomini della Procura hanno segnalato ai funzionari dell’ordine pubblico e al quarto uomo che la squadra partenopea chiedeva lo stop». Come ha ammesso del resto ieri sera anche Carlo Ancelotti.

Insomma, Mazzoleni poteva sospendere il match, ma non ha voluto farlo: «La decisione non spetta a noi, ma all’ordine pubblico d’intesa con l’arbitro. Per quel che ci riguarda, è in corso la comunicazione dell’accaduto al giudice sportivo». Si attende dunque il referto arbitrale per meglio comprendere come sarebbero andate le cose: di certo la polemica non è destinata ad esaurirsi semplicemente nelle prossime ore, ma ci saranno strascichi e, probabilmente, pure conseguenze.