Inter contro il tabù trasferta e contro il tabù ‘piccole’: il blitz manca da 2 mesi

Inter contro il tabù trasferta e contro il tabù ‘piccole’: il blitz manca da 2 mesi
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter non vince in trasferta da 2 mesi. Dopo un’ottima partenza, nerazzurri in calo. Oggi a Empoli per la svolta?

Giornata chiave per l’Inter. I nerazzurri scenderanno in campo nel pomeriggio per affrontare l’Empoli, ex squadra di Luciano Spalletti. Il tecnico nerazzurro dovrebbe optare per un po’ di turnover e dovrebbe concedere una chance a Joao Miranda. Il difensore brasiliano, scontento per lo scarso utilizzo, potrebbe disputare la sua ultima partita in maglia nerazzurra. L’Inter non vince in trasferta esattamente da due mesi, 29 ottobre, 0-3 contro la Lazio. Poi due sconfitte e due pareggi, ma il calo non è solo nei risultati.

I nerazzurri avevano collezionato 4 vittorie nelle prime 5 trasferte e avevano un ruolino di marcia importante. Non solo per i 12 punti conquistati: quella di Spalletti era una squadra con un possesso palla maggiore (60,1% contro il 54,9% delle ultime quattro), che tirava molto di più verso la porta (14,8 di media contro il 12,5 attuale) e che subiva molti meno tiri nello specchio di Handanovic (3 contro i 5,5 di oggi). I nerazzurri quest’oggi sono attesi da un esame importante perché hanno dimostrato di essere una grande squadra contro le big e non hanno mai sfigurato contro Juve, Napoli, Milan, Lazio e Roma ma hanno avuto delle difficoltà a imporre la propria forza quando l’asticella si è abbassata. Oggi il test ‘decisivo’ al Castellani.