Mancini su Zaniolo: «Mi davano del matto. Su Kean…»

Mancini su Zaniolo: «Mi davano del matto. Su Kean…»
© foto www.imagephotoagency.it

La rivincita su Zaniolo ma non solo: il ct dell’Italia Roberto Mancini ha fatto il punto sulla Nazionale che verrà, ecco le sue parole

Il primo a credere in Nicolò Zaniolo è senza dubbio Roberto Mancini, con il tecnico della Nazionale che lo convocò nonostante le zero presenze in prima squadra. E ora capiamo il perchè: «Qualcuno, con una battuta, mi ha detto che ero un matto e che chiamavo calciatori sconosciuti. ma di quel ragazzo sapevo già qualcosa e l’ho voluto vedere dal vivo. Mi sembra che i fatti mi diano ragione, contro il Torino gli ho visto fare un gran gol ed è stato il migliore in campo».

Continua l’allenatore di Jesi, in occasione dell’iniziativa Kilometro Zero in ricordo di Michele Scarponi: «Ce ne sono tanti altri che seguiremo in questo girone di ritorno: Tonali del Brescia, Vido del Perugia, Meret del Napoli, Conti del Milan, Spinazzola e tanti altri come Kean, che spero giochi di più. L’impegno è grande, così come la voglia di ribaltare le ultime delusioni».