Allegri come il Grinch: ha abolito il Natale della Juve

Allegri come il Grinch: ha abolito il Natale della Juve
© foto www.imagephotoagency.it

Juve, Allegri come il Grinch! In conferenza stampa dopo il successo sulla Roma svela i programmi dei prossimi giorni: abolito il Natale dei bianconeri

Si gioca, non c’è scusa che tenga. Si gioca, non c’è santo che tenga. Nemmeno Santa Claus. Perché sarà anche Natale, ma all’orizzonte per la Juventus c’è la trasferta di Bergamo con l’Atalanta. Altroché spumante e panettone. Chi lo sa meglio di tutti è proprio mister Massimiliano Allegri. Che, a margine del successo casalingo ai danni della Roma, ha spiegato come – di fatto – la festività in casa bianconera sia stata abolita. Il programma di avvicinamento alla sfida di Santo Stefano, penultimo impegno del girone d’andata della Serie A, è piuttosto lineare per la Vecchia Signora. Perché è il medesimo di sempre. Che si tratti di un 16 aprile, di un 9 settembre o – come in questo caso – di un 25 dicembre. «Il nostro pranzo di Natale? Non esiste: il 25 ci alleniamo alle 14, se qualcuno si fa una mangiata poi rimane steso a terra», ha messo in chiaro il tecnico toscano. E ancora. «Se viaggeremo a Bergamo con tutte le famiglie? Mica andiamo ad una festa, c’è da giocare una partita. E una partita importante». Per ribadire il concetto una volta di più.

@DanieleGalosso