Connettiti con noi

Hanno Detto

Juve, ancora Allegri: «L’obiettivo finale è lo Scudetto, ma prima di quello…»

Pubblicato

su

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato sul tema “Team working e comunicazione delle vittorie e delle sconfitte”

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato un seminario via streaming per l’Università politecnica delle Marche. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni.

GESTIONE SCONFITTE E CAMPIONATO – «Ripeto, restare staccati e al di là del risultato capire cosa sta facendo. In quei momenti se ti fai travolgere fai più confusione, ai problemi devi trovare soluzioni ma non puoi pensare di risolverlo in un giorno solo. Va fatto tutto con lucidità e con freddezza, per uscire dalle situazioni con molta calma. Il campionato non lo vinciamo e non lo perdiamo in una partita, sono 38 partite, un cammino in cui devi viaggiare a velocità di crociera.

L’obiettivo finale è lo Scudetto, ma prima di quello ci sono dei micro-obiettivi da raggiungere come le gare infrasettimanali e le gare dopo. Ogni anno è diverso dall’altro, imparare e saper gestire difficoltà ed imprevisti è fondamentale. Sapere che tutti gli anni si fa la stessa cosa diventa quasi un mantenimento, ma a me hanno insegnato che il mantenimento non esiste, esiste il miglioramento perché se mantieni poi cadi. Più siamo distaccati e meno ci facciamo prendere dalla fretta nell’accelerare le cose e meglio facciamo. Ai ragazzi dico sempre che non dobbiamo essere frettolosi, dobbiamo essere veloci. Se sei veloce hai il controllo della situazione e riesci ad arrivare all’obiettivo con meno margine di errore».

CONTINUA SU JUVENTUSNEWS24

News

video