Connettiti con noi

Champions League

Juve: la versione migliore di Di Maria, Rabiot e Vlahovic

Pubblicato

su

Le prestazioni di ieri sera di Di Maria, Rabiot e Vlahovic sono state le più convincenti in questo avvio difficile di stagione

É stata la Juventus migliore di questa prima parte della stagione? In attesa della conferma nel durissimo test di San Siro, si può senz’altro dire che una serie di giocatori hanno fornito il meglio di loro stessi. E i nomi non sono per niente banali e consentono di guardare al futuro europeo in Israele con la concreta speranza di guadagnare 3 punti per tenere viva la qualificazione alla fase a eliminazione diretta.

Ecco i magnifici 3 in ordine d’importanza:

1 – Angel Di Maria. Tre assist in una serata non li si vedeva da un bel pezzo, due dei quali assolutamente straordinari. Il Fideo si era presentato non meno bene all’esordio in campionato con il Sassuolo, ma quella gara lo aveva visto poi fermarsi. Da lì un rendimento a singhiozzo, una pausa più lunga e il rosso di Monza che pesa ancora sulla coscienza.

2 – Adrien Rabiot. Non solo il migliore della stagione, ma probabilmente la versione più splendente e continua dell’intera avventura bianconera. Già con in Bologna lo si era visto in crescita, ma era palese che servisse una conferma. Se ne arriverà un’altra – e a San Siro lui ha già segnato un gol da favola – allora sarò nato un nuovo Rabiot. Che poi era quello che a Parigi da giovanissimo aveva incantato.

3 – Dusan Vlahovic. Lui per primo sa che di gol ne ha fatto uno e poteva farne almeno il triplo. Ma l’importanza del 2-0, l’essere stato il primo gol in Europa in stagione e l’essersi dannato l’anima per tutto il tempo in cui è stato in campo lo rendono una certezza del periodo. Con o senza Milik, e non è un dettaglio.

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.