Juventus-Ajax: ecco i 5 rigoristi provati da Allegri

Juventus-Ajax: ecco i 5 rigoristi provati da Allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri ha provato i rigori nella rifinitura mattutina. Juventus-Ajax: ecco i possibili rigoristi bianconeri nel match di questa sera

JuventusAjax, ritorno dei quarti di finale in programma questa sera all’Allianz Stadium, sarà, per dirla alla Allegri, «una partita infinita». Il tecnico non chiude a nessuna possibilità e questa mattina, nel corso della rifinitura, ha provato anche i rigoristi. I rigori infatti sono una possibilità: l’andata si è conclusa sull’1-1 e se le due squadre chiuderanno i 90 minuti con lo stesso punteggio, dovranno fare i conti con i supplementari ed eventualmente con i calci di rigore. «Oggi sono stato l’unico ad allenarsi sui rigori. So che anche altri sono allenati, non mi sono ancora allenato con il resto della squadra, ci stiamo lavorando» aveva detto ieri Emre Can in conferenza stampa.

Risolto il giallo sulla sua assenza (il tedesco non era sul pullman con la squadra ma ha raggiunto i compagni in seguito, in macchina, dopo alcuni trattamenti specifici), il tedesco si candida ad essere uno dei rigoristi. Il rigorista nel corso dei 90′ minuti ed eventualmente rigorista principe nella lotteria dei rigori è naturalmente Cristiano Ronaldo. Insieme al portoghese però sono stati provati anche Pjanic, Emre Can, Dybala e Bonucci (questi 4 più CR7 hanno provato i rigori con una certa frequenza).

Il rigorista dell’Ajax è invece Dusan Tadic. Anche i Lancieri hanno provato i calci di rigore. Secondo La Gazzetta dello Sport, i rigoristi dell’Ajax dovrebbero essere Huntelaar, Dolberg, Schöne, Veltman e de Ligt. I primi due partiranno della panchina però potrebbe esserci spazio per loro o per almeno uno dei due nella ripresa o nei supplementari (nei due tempi da 15′ sarà possibile effettuare anche una quarta sostituzione). I Lancieri dovranno vedersela con Wojciech Szczesny. Il portiere polacco della Juventus si è salvato tre volte su cinque: parata su Dani Parejo a Valencia, parata su Higuain contro il Milan, palo di Insigne a Napoli. Tre su cinque: meglio di Onana.