Juventus, salvezza falsata a Ferrara: ma le rivali dove sono?

Juventus, salvezza falsata a Ferrara: ma le rivali dove sono?
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus perde con la Spal e falsa la lotta salvezza. Rincara la dose Mihajlovic dopo Fiorentina-Bologna. Ma la colpa di chi è?

La Juventus parte per Ferrara con giovanissimi ed esordienti, nonché qualche riserva. Insomma, una formazione ampiamente rimaneggiata da Allegri, tutto per preservare i migliori in vista della sfida di martedì contro l’Ajax. Scelta saggia e comprensibile. Ma chi ne paga le spese? A Ferrara, nello scudetto-day, la Juventus si schianta contro una Spal impavida: la compagine di Semplici di certo non si spaventa davanti a Gozzi e Kastanos, sicuramente non quanto si sarebbe spaventata di fronte a Chiellini e Cristiano Ronaldo. E quindi basta un riesumato Floccari per portare a casa i tre punti essenziali in chiave salvezza.

Di squadre che possono vantare un bottino-salvezza così ghiotto contro i bianconeri dei record, ce ne sono pochissime. Anzi, sono solo due: Spal, per l’appunto, e Genoa. La partita contro il Grifone si giocò proprio tra i due match contro i colchoneros, partite valevoli per gli ottavi di finale di Champions League. Anche i rossoblù, come gli spallini, impegnati nella lotta salvezza. Quindi è tutto falsato? Ma certo che no! Anche perchè il turn-over pre-impegni in Europa non è così una novità: che poi il Napoli di Ancelotti sembrerebbe pensarci, alle partite europee s’intende, pure da più tempo (Empoli-Napoli e Napoli-Genoa?). E quindi vorremmo colpevolizzare la Juventus solo perchè, a ennesimo scudetto archiviato, abbia deciso di giocarsi le sue chance in Europa? Certo che no. E se la colpa fosse, invece, di chi ha permesso ai bianconeri di schierare la Primavera a 7 giornate dal termine del campionato?