Mandzubig, gol pesanti e in fotocopia: quando segna lui la Juve vince

Mandzubig, gol pesanti e in fotocopia: quando segna lui la Juve vince
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus può contare sull’amuleto Mario Mandzukic. In 39 occasioni su 40 i bianconeri hanno portato a casa i 3 punti

Non ci sono più aggettivi per definire Mario Mandzukic. Il centravanti croato della Juventus si è preso la scena in questa stagione e sta vivendo una seconda giovinezza. L’ex Atletico Madrid ha realizzato 8 gol in 14 presenze in Serie A, di cui 6 contro le big: doppietta al Napoli, un gol a Milan, Lazio, Inter e Roma, tutti scontri diretti vinti. Mario è un vero e proprio amuleto della Vecchia Signora: quando segna lui la Juventus vince, è successo in ben 39 occasioni su 40.

Delle 8 marcature realizzate in questa stagione da MM, inoltre, 6 sono arrivate all’Allianz Stadium: un record per lui da quando indossa la maglia bianconera. Marione, che si era sempre limitato al ‘compitino’ in zona gol, segnando 13, 11 e 10 gol con la Juventus, mira al record personale con la maglia della Juventus: quest’anno, compresa la Champions League, ha segnato 9 reti in 19 partite. Allegri non rinuncia mai a lui e ha trovato uno schema infallibile per abbattere gli avversari: cross sul secondo palo e colpo di testa vincente di big Mario. San­ton è l’ultima vittima del sicario croato, prima di lui erano cadu­ti nella trappola l’azzurro Ma­rio Rui, il milanista Rodriguez e l’interista Asamoah. Tutti beffati di testa sul secondo palo.