Mirco Antenucci, storia di un bomber itinerante

antenucci spal
© foto www.imagephotoagency.it

Caratteristiche tecniche, cartellino, clausole, contratto, stipendio, procuratore, social, vita sentimentale e tanto altro: ecco chi è Mirco Antenucci

Sebbene di giocatori giramondo ce ne siano stati a bizzeffe, come Mirco Antenucci si possono, forse, contare sulle dita di una mano. L’attaccante, nato a Termoli l’8 settembre 1984 e soprannominato “il Lupo di Roccavivara” (dal nome del piccolo paese molisano in cui è cresciuto), si forma nel settore giovanile del Giulianova, esordendo in prima squadra nella stagione 2002/2003 e segnando il gol, in pieno recupero, del definitivo e decisivo 2-1 contro il Paternò. La riconferma della stagione successiva, però, è soltanto l’ingannevole preludio di una carriera destinata a continui trasferimenti. E da quel momento ecco che ha inizio la sua lunghissima trafila in giro per l’Italia e non solo: Ancona, ancora Giulianova, l’acquisto del Catania seguito da un immediata cessione in prestito al Venezia, il ritorno ai rossoblù e ancora prestiti, prima al Pisa e poi nella stagione 2009/2010 all’Ascoli. E proprio con la maglia bianconera marchigiana, Antenucci si fa notare al grande pubblico, segnando la bellezza di 24 gol nel campionato cadetto.

Il ritorno in Sicilia, però, non è dei più fortunati e l’attaccante passa al Torino in compartecipazione. Le buone, ma non ottime, prestazioni con la maglia granata, al tempo stesso, non bastano a fargli guadagnare la riconferma e per la terza volta, Antenucci torna alla casa madre. Spezia, ancora Catania, e nuovo prestito: questa volta alla Ternana, dove segna 19 gol in 40 presenze. Al termine della stagione 2013/2014, l’attaccante risolve definitivamente il suo contratto con i siciliani e viene acquistato dalla società umbra, per poi essere ceduto al Leeds United di Massimo Cellino. Lì, almeno inizialmente, si fa notare più per la sua lunga barba estremamente curata, ma ben presto entra nel cuore dei tifosi a suon di gol (10 la prima stagione e 9 la seconda, discreto bottino per una seconda punta) e buone prestazioni; e a questo proposito, indimenticabile, nel cuore dei supporter del Pavone, rimarrà la doppietta rifilata all’Elland Road ai danni della capolista Derby County:

Andato in scadenza di contratto, nel giugno del 2016 firma con la SPAL e con 18 reti si rivelerà uno dei giocatori più determinanti della promozione in Serie A.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Attaccante dotato di un considerevole bagaglio tecnico, Mirco Antenucci – 178 cm X 76 Kg – rappresenta il perfetto prototipo di seconda punta, dotato di un ottimo scatto e abile nell’uno contro uno. Molto abile nel dribbling, inoltre, Antenucci, come ulteriore punto di forza, possiede una grande capacità di movimento tra le linee. Pericoloso sui calci piazzati, soprattutto quelli indiretti, infine, il molisano è sempre riuscito a mettersi in evidenza per la sua capacità di interagire con i compagni, rendendosi spesso protagonista di assist illuminanti. Ciò, però, che ha rallentato la sua crescita è stata l’incostanza di rendimento, a causa della quale l’attaccante non è mai riuscito a imporsi a grandi livelli.   

Cartellino e clausole di Antenucci

Acquistato nel giugno 2016 dalla SPAL per 1.5 milioni di € dal Leeds United, la sua valutazione non è sostanzialmente cambiata. Non è attualmente presente, inoltre, alcuna clausola rescissoria che lo leghi alla formazione spallina

Contratto e stipendio

Antenucci e la SPAL, nel luglio 2017, hanno prolungato, dopo soltanto un anno, il loro rapporto contrattuale fino al 30 giugno 2020. L’ammontare dello stipendio, invece, è salito, rispetto al precedente, attestandosi a quota 500.000 € netti a stagione.

Il procuratore di Antenucci

La procura di Mirco Antenucci è affidata all’agenzia Player Management Pagliari & Minieri, un gruppo di procuratori professionisti fondato da Silvio Pagliari, ex osservatore, direttore sportivo e responsabile del settore giovanile di molte squadre. Socio di Pagliari, inoltre, è l’ex calciatore Michelangelo Minieri, procuratore sportivo dal 2013. Oltre al molisano, l’agenzia segue altri calciatori del panorama calcistico italiano ed europeo: tra gli altri ricordiamo Manolo Gabbiadini, Godfred Donsah, Lorenzo Dickmann, Federico Peluso, Luca Crecco.

Antenucci al Fantacalcio

Fantacalcisticamente parlando, un giocatore come Antenucci ha un rendimento davvero invidiabile, con una fantamedia decisamente importante. Con una media voto sopra la sufficienza, l’attaccante è riuscito superare anche attaccanti di livello più elevato.

I numeri di maglia di Antenucci

Molti sono i numeri di maglia cambiati dal giocatore originario di Termoli, in rapporto al corposo numero di squadre nelle quali ha militato, con una costante: il numero 7.

  • Stagione 2008/2009 – Pisa – 84
  • Stagione 2009/2010 – Ascoli – 7
  • Stagione 2010/2011 – Torino – 22
  • Stagione 2011/2012 – Torino – 7
  • Stagione 2012/2013 – Catania – 25
  • Stagione 2012/2013 – Spezia – 30
  • Stagione 2013/2014 e 2014/2015 – Ternana – 7
  • Stagione 2014/2015 – Leeds United – 34
  • Stagione 2015/2016 – Leeds United – 7
  • Dalla stagione 2016/2017 – SPAL – 7

Vita sentimentale

Fidanzato dal 2002 e sposato dal 2010 con Eleonora Brecciarolla, Antenucci si è sempre contraddistinto per una vita sentimentale tranquilla. Conosciutisi a Giulianova (città originaria di lei), nei primi anni da professionista del giocatore, il loro amore è sbocciato per merito di un amico in comune che li ha messi in contatto. Non un amore a prima vista il loro ma piuttosto un amore cresciuto e coltivato nel tempo, sbocciato grazie alla simpatia di lui. Entrambi profondamente cattolici, hanno deciso di convolare a nozze il 19 giugno del 2010 e sono genitori di due bambine: Camilla, nata nel 2014, e Sofia, nata nel 2016.

Antenucci su Facebook, Instagram, Twitter

Molto attivo sui social, in particolare Instagram, il profilo di Antenucci è rintracciabile con la ricerca di @anteseven7. Attivo, ma solo ai tempi in cui militava al Leeds, invece, su Twitter. Non si registrano, infine, profili ufficiali su Facebook.