Monchi ci crede: «Roma, non firmo per il pareggio»

monchi roma
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Monchi a pochi minuti da Chelsea-Roma, match valido per la terza giornata della fase a gironi di Champions League

Monchi, direttore sportivo della Roma, a pochi minuti dal fischio d’inizio del match di Champions contro il Chelsea, è intervenuto ai microfoni di Premium Sport: «Se firmerei per un pareggio? No, noi siamo la Roma, siamo ambiziosi e vogliamo vincere. Rudiger? E’ stata una trattativa normale. Conte e il Chelsea erano fortemente interessati e noi abbiamo trovato un prezzo giusto. Morata? E’ un grande giocatore, ma il Chelsea ha tanti giocatori spagnoli e sono tutti bravi».

Il dirigente giallorossi ha continuato: «Perché si sono così tanti spagnoli? Penso che dopo la vittoria di mondiale e europeo, il calcio spagnolo sia andato in voga. Lavora molto bene con i settori giovanili e questo porta a dei risultati. Il risultato di Baku? Per noi è buonissimo, dimostra che in Champions non è mai facile vincere. Anche per noi non sarà semplice, l’Atletico ha giocato in 11 contro 10 per 20 minuti e non ha vinto, ciò dimostra la difficoltà di questa competizione».