Napoli-James Rodriguez, la rischiosa attesa di un sogno

Napoli-James Rodriguez, la rischiosa attesa di un sogno
© foto www.imagephotoagency.it

Il Napoli continua a voler far valere le sue condizioni al Real Madrid, forte del ‘si’ di James, ma l’attesa può essere rischiosa

De Laurentiis ha confermato quanto già, più o meno, immaginavamo: l’affare James Rodriguez si fa solo alle condizioni del Napoli. Prestito oneroso, anche molto oneroso, ma con diritto e non obbligo di riscatto. Questo perchè per il presidente il profilo del colombiano non rappresentava la priorità, ma una richiesta specifica dell’allenatore sulla quale vuole tenersi delle garanzie. Inoltre il mercato del Napoli non finirebbe al colombiano e il budget di quest’estate non può essere sacrificato per il suo acquisto in troppo ampia parte.

Florentino non ci sta, il Real deve vendere e per ora non avalla le condizioni del Napoli che quindi attende. Ancelotti è in contatto col ragazzo, che gli ha promesso che tornerà a giocare per lui, ma non basta questo per chiudere un’operazione se manca accordo tra chi vende e chi compra. Ogni giorno che passa la posizione del Real si indebolisce, vero, ma l’allungarsi della vicenda mette anche a repentaglio il diritto di prelazione che il Napoli si è conquistato. L’Atletico Madrid ci prova da più di un mese, ma in quel caso c’è l’aspetto della rivalità, che non fa sì che il presidente del Real abbia fretta e interesse nell’approfondire la trattativa con i cugini. Con il PSG, che pure potrebbe inserirsi, il Real non avrebbe di certo di questi problemi: potremmo mai mettere la mano sul fuoco sul fatto che James rifiutasse tutte le altre offerte, magari anche più ricche e ambiziose di quella che propone il Napoli, facendo la guerra con il Real pur di aspettare Ancelotti? 

James sarebbe più vicino al Napoli, alle condizioni del Napoli, innanzitutto con l’avvicinarsi dell’8 agosto, data fissata per il termine del mercato di Premier League. L’uscita di scena delle big inglesi toglierebbe a Florentino buona parte della speranza di trovare un acquirente interessato a prendere il giocatore a titolo definitivo sin da subito. Spingersi così in là senza aver chiuso l’operazione, sarebbe però una scommessa molto rischiosa.