Connettiti con noi

Milan News

Pioli: «Abbiamo dimostrato che sappiamo giocare anche senza Ibrahimovic»

Pubblicato

su

Stefano Pioli ha commentato ai microfoni di Sky Sport il rotondo successo del Milan contro il Lecce. Le parole del tecnico rossonero

Stefano Pioli ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria del Milan contro il Lecce. Queste le parole del tecnico rossonero.

MATCH – «Abbiamo giocato bene contro un avversario che ha preferito aspettarci piuttosto che venirci a prendere. C’erano le possibilità di non rimettere in partita il Lecce, ma siamo stati bravi a riportarci subito avanti e poi chiuderla. Una vittoria importante perché non arrivata da tanto tempo, ci fa piacere che sia arrivata».

EUROPA – «Obiettivo Europa? Certo, la Roma sembra lontana ma noi dobbiamo fare il massimo di punti possibili nelle prossime 11 partite perché dobbiamo sempre guardare avanti».

IBRAHIMOVIC – «Zlatan è un giocatore importantissimo per noi, con ben altre caratteristiche. Con lui in campo giochiamo in una certa maniera, ma oggi abbiamo dimostrato di saper trovare altre soluzioni. Questo è un bene per noi perché si giocherà talmente tanto spesso che è impensabile pensare di far giocare sempre gli stessi: abbiamo soluzioni diverse e ci serviranno molto in questo finale di stagione».

RAFAEL LEAO – «Deve fare meglio, il gol questa sera è arrivato ma deve continuare a migliorare».

TREQUARTISTI – «Per quanto riguarda i tre trequartisti, per sviluppare un modello di gioco servono giocatori intelligenti che sappiano muoversi e creare degli spazi. Io ho la fortuna di avere giocatori intelligenti: Bonaventura, Calhanoglu e Castillejo si sono mossi di continuo dando pochi punti di riferimento agli avversari. Per quanto riguarda Leao è vero che ha la fisicità ma non credo che possa fare la prima punta solitaria perché ama ancora spaziare e defilarsi».

EMERGENZA IN DIFESA«Abbiamo perso Musacchio per il resto della stagione, l’infortunio di Kjaer non ci voleva: il medico sociale mi ha detto che si tratta di trauma contusivo al ginocchio da valutare nei prossimi giorni. Da domani dovremmo riavere a nostra disposizione Duarte, spero di avere entrambi a disposizione domenica perché abbiamo voglia di accorciare la distanza con la Roma».

RANGNICK – «A me non mi interessa che si parli del futuro, io penso solo alla squadra. Credo che questo gruppo meriti di finire bene il campionato e di portare il club in Europa. Il futuro non è una mia preoccupazione».