Ranieri: «Bologna? Sarà una partita difficile, da prendere con le molle. Mihajlovic un grande»

© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, il tecnico Ranieri presenta il match contro il Bologna. Le parole del tecnico blucerchiato

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri analizza la sfida contro il Bologna, in un’intervista ai media ufficiali del club doriano.

OTTIMISMO – «Il bello di questo nuovo campionato è che si gioca ogni tre giorni. Non hai tempo di realizzare quello che è successo perché hai da pensare a quella successiva. Devo essere sincero dei quattro tempi giocati, il secondo con l’Inter e i due contro la Roma mi sono piaciuti. La squadra ha dato tutto, sta correndo più di quanto correvamo prima del Covid. dobbiamo fare risultato, ma è passata un’altra giornata e siamo nella stessa identica posizione. È un buon segno».

MODULO – «Il sistema di gioco, 4-5-1, mi ha soddisfatto. Dobbiamo essere, come ho detto, in grado di fare tutti i sistemi di gioco. La squadra è ricettiva. Quindi la squadra saprà interpretare tutto».

FIDUCIA – «I concetti che mi danno fiducia sono la condizione fisica, che stiamo giocando bene la palla e abbiamo creato diverse occasioni da gol con Inter e Roma. Il gol è arrivato con entrambe le squadre. Dobbiamo stare molto concentrati sull’aspetto difensivo».

BOLOGNA – «Ogni partita è decisiva perché ci si gioca un pezzo di Serie A. Non è solo decisiva quella contro il Bologna che è una squadra organizzata. Ho visto la gara contro la Roma, hanno pressato alto, giocando bene con pallone rasoterra. Sarà una partita difficile, da prendere con le molle».

MIHAJLOVIC  – «Sinisa è stato un grande, ha subito un duro colpo. Gli sono stato vicino, sebbene non abbia i social. È un giocatore che mi è sempre piaciuto, figurati se non mi piace ora come allenatore».