Atalanta, c’è un caso Rigoni: può tornare allo Zenit

Atalanta, c’è un caso Rigoni? Non convocato per la Juve
© foto www.imagephotoagency.it

C’è un caso Rigoni all’Atalanta? L’argentino non è stato convocato per la gara con la Juventus, Gasperini non ha spiegato in conferenza

C’è un caso Emiliano Rigoni in casa Atalanta a poche ore dalla sfida contro la Juventus. A sorpresa il calciatore argentino della Dea non è stato convocato dal tecnico Gian Piero Gasperini per la sfida contro la Juventus di ieri pomeriggio alle ore 15 allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia. Ieri si sono giocate le sfide del Boxing Day di Santo Stefano valevoli per la giornata numero 18 del campionato italiano di Serie A 2018/2019 e spicca l’assenza tra i convocati del giocatore argentino. Tra pochi giorni inizia il calciomercato e chiaramente un’assenza del genere, non giustificata ufficialmente da problemi fisici, fa letteralmente notizia.

Gasperini ha parlato dopo la gara, motivando così la sua assenza: «Scelta tecnica». La scorsa estate Rigoni è arrivato in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro da versare allo Zenit San Pietroburgo. Non si esclude il rientro anticipato allo Zenit. Poi, per regolamento, sarebbe possibile solo un ulteriore prestito in tornei organizzati diversamente dall’Europa come calendario (esempio: Brasile, Mls e Cina). Rigoni infatti ha giocato 45’ il 9 agosto in Dinamo Minsk-Zenit di Europa League.