Sorpresa Atalanta: Gasperini rinnova (ma non solo lui!)

gasperini atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta, rinnovo Gasperini a un passo: il tecnico dovrebbe prolungare fino al 2019 con opzione per il 2020. Con lui pronti al rinnovo pure il d. s. Sartori ed il direttore operativo Spagnolo, pure loro fino al 2020. La data non è casuale…

Sorpresa, ma nemmeno troppo: Gian Piero Gasperini è ad un passo dal rinnovo di contratto con l’Atalanta. Tutto secondo i piani, visto che di prolungamento di era già parlato nelle scorse settimane: i nerazzurri volano in classifica, la conseguenza più logica non poteva che essere la conferma dell’ex allenatore genoano, che aveva un contratto in scadenza nel 2018, al termine della prossima stagione. Per Gasperini pronto dunque il rinnovo per una ulteriori stagione (2019) con opzione per un’altra (2020). Non è tutto però: con lui dovrebbero rinnovare anche il direttore sportivo Giovanni Sartori (pure lui in scadenza nel 2018) ed il direttore operativo Roberto Spagnolo (anche per lui scadenza nel 2018), entrambi fino al 2020. Del blocco dirigenziale manca insomma soltanto il direttore generale Umberto Marino, in scadenza a fine stagione, che però dovrebbe rinnovare a breve. La conferma di tutto lo staff atalantino, che ha portato agli incredibili risultati di questa stagione, traccia un solco netto per il futuro. Lo stesso Gasperini avrebbe accettato senza esitazioni il prolungamento (con piccolo ritocco dell’ingaggio, pare) perché contento di lavorare a Bergamo. Contenta di viverci invece sua moglie Cristina, che avrebbe dato il via libera definitivo, riporta oggi L’Eco di Bergamo.

Atalanta: rinnovo fino all’anno dello stadio

La tattica dei rinnovi in blocco orobica è figlia anche di un piano preciso. Prima di tutto sono smentite le voci che vedrebbero piccole divergenze tra l’allenatore ed il d. s. Sartori (entrambi rimarrebbero in teoria insieme fino al 2020, continuando dunque la propria collaborazione). Poi la data, il 2020 appunto, che non è affatto casuale: l’Atalanta dovrebbe vincere il bando per il rinnovo dello Stadio Atleti Azzurri d’Italia rinnovando una curva nel 2018, l’altra nel 2019 e la tribuna centrale nel 2020. Tradotto in altri termini: per quell’anno i nerazzurri dovrebbero in pratica avere uno stadio semi-nuovo di zecca. Per allora, con lungimiranza, conta di avere una squadra solida e forte.