Roma, con Petrachi sarà rivoluzione. Tanti i cambiamenti previsti

Roma, con Petrachi sarà rivoluzione. Tanti i cambiamenti previsti
© foto www.imagephotoagency.it

Petrachi è il prescelto dalla Roma per il ruolo di direttore sportivo. Il dirigente avrà da subito un grande lavoro da svolgere

Ci sono ancora poche certezze per la Roma che verrà. A partire dall’allenatore, passando per il dubbio stadio fino ad arrivare ai calciatori che comporranno la rosa. Dubbi che sono il frutto di una stagione anonima da parte dei giallorossi, che ha minato le solidità costruite negli anni precedenti. La semifinale di Champions sembrava potesse essere l’inizio di una realtà consolidata, invece si è dimostrato semplicemente un punto d’arrivo.

Nella Roma del futuro, chi molto probabilmente ci sarà, è Gianluca Petrachi. Il dirigente è il prescelto per ricoprire il ruolo di direttore sportivo, e il lavoro che gli si prospetta davanti è immediatamente impegnativo. Erediterà innanzitutto le spinose situazioni dei rinnovi contrattuali, da Zaniolo fino ad arrivare a El Shaarawy. C’è la volontà reciproca di proseguire il rapporto con entrambi i giocatori. Poi si faranno valutazioni riguardo la rosa: da capire cosa si vuol fare con i calciatori più avanti con l’età, come Dzeko e Kolarov. Il futuro d.s. dovrà anche guardarsi le spalle dagli attacchi dei club europei su Manolas e Pellegrini. Entrambi hanno in contratto una clausola rescissoria che li rende appetibili ai più.