Roma, senza Mourinho Burdisso torna all’Inter?

© foto www.imagephotoagency.it

L’addio di Mourinho, un Mondiale alle porte e le limitate possibilità  economiche della Roma: l’affare Burdisso si complica sempre più. Il riscatto del difensore argentino, si legge nell’edizione cartacea di “?Leggo’, è diventato il nodo del mercato della Roma che in caso di esito negativo sarebbe costretta a trattenere Mexes e a cercare una terza alternativa per il centro della difesa. Il nodo, però, diventa sempre difficile da sciogliere se si considerano tre fattori. In primis l’addio di Mourinho (principale nemico di Burdisso) che permette all’argento di tornare la prima scelta dietro Lucio e Samuel, visti gli acciacchi e l’età  avanzata di Materazzi (37 anni) e Cordoba (34). Poi il Mondiale che Burdisso potrebbe giocare da titolare proprio al fianco di Samuel e nella nazionale additata come una delle principali candidate al titolo. Se Burdisso dovesse confermare con l’Argentina tutte le doti messe in mostra con la Roma quest’anno, il prezzo (che ora è di 7 milioni) lieviterebbe e non di poco. Per questo la Roma vorrebbe chiudere prima della rassegna in Sudafrica, ma l’Inter non accetta scambi (se non con Juan ritenuto però incedibile da Ranieri). Infine il contratto. Quello di Burdisso con l’Inter scade nel 2012 e garantisce al difensore 2,6 milioni a stagione, una cifra che la Roma vorrebbe limare. La società  giallorossa però può contare sulla volontà  del giocatore. Il Bandito ha infatti confermato di voler restare a Roma, dove potrebbe approdare il fratello minore (cercato proprio per convincere Burdisso a restare nella Capitale). Fra oggi e domani Pradè incontrerà  Hidalgo, il procuratore del difensore, per capire se ci sono ancora probabilità  di successo riguardo un’operazione ritenuta difficile dalla stessa dirigenza, ma voluta fermamente da Ranieri.

Fonte | Leggo.it