Connettiti con noi

News

Serie C LIVE: tutte le news sui gironi A, B e C

Pubblicato

su

Serie C, le ultime dal girone A, girone B e girone C: classifiche, risultati, news in tempo reale, squalifiche e infortuni

Gli aggiornamenti sui tre gironi della Serie C: Girone A, Girone B e Girone C. Classifiche, risultati, notizie, infortuni, squalifiche e mercato.

Serie C girone A

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DEL GIRONE A


Serie C girone B

PERUGIA – Le parole del difensore Angella: «E’ stata la partita che ci aspettavamo contro una squadra che fa buon calcio con buoni ritmo e ottimi giovani, penso sia un punto guadagnato. Porta inviolata? La fase difensiva viene fatta da tutta la squadra, vuol dire che abbiamo fatto il nostro dovere. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa seguendo il mister. Ci sono state diverse occasioni per sbloccarla pur non creando moltissimo, poteva andare diversamente. Certe volte bisogna accontentarsi di un punto che smuove la classifica“. Sguardo poi al Gubbio, prossimo avversario dei biancorossi: “Sarà una partita difficile, come tutte. Hanno giocatori che hanno fatto categorie superiori, dovremo prepararla bene con l’obiettivo di raggiungere i tre punti».

PADOVA – Le parole di mister Mandorlini dopo la vittoria contro il Matelica: «Mandorlini (il figlio Matteo, ndr) e Jelenic migliori in campo? Son contento, non solo da allenatore, avevo mezza idea ancora da Perugia, poi questo infortunio di Saber (avrebbe comunque giocato) … Mi spiace aver tolto Jelenic, ma dovevo salvaguardare la difesa, da quel cambio loro non sono più stati offensivi, e abbiamo trovato molti spazi. Non me ne vogliano gli altri, ma loro due hanno effettivamente fatto una partita “superiore”. E’ una vittoria importante in un campionato difficile, ho fatto i complimenti anche al loro allenatore, il Matelica ha messo in difficoltà tutte le altre squadre, sono sbarazzini e possono crearti problemi. Tornare subito davanti credo sia positivo, ci tenevamo. Avevamo un’occasione e l’abbiamo colta».

CESENA – Le parole del tecnico Viali dopo il derby vinto contro il Ravenna: «Abbiamo fatto uno step importante trovando continuità nei risultati. Il primo tempo – è la sua analisi – abbiamo dominato: parliamo di una partita fatta bene, in cui la squadra ha fatto vedere tutta la sua voglia. Sono due partite che non prendiamo gol: altro aspetto positivo da tenere in considerazione. Oggi (ieri, ndr) era fondamentale tenere il ritmo alto e schiacciarli per approfittare della superiorità numerica, quando il rischio poteva essere quello di impantanarci».

TRIESTINA – Le parole del centrocampista Lodi: «La Feralpisalò si è portata avanti sfruttando due nostri infortuni e non impensierendo mai il nostro portiere. Nel secondo tempo abbiamo avuto una reazione importante, l’arbitro però ha commesso degli errori: posso capire una volta, ma farlo due-tre volte no. E’ dura buttare giù un mancato rigore quando il tocco di mani si vede anche dalle immagini televisive. Ogni volta che accade un episodio dubbio non ci viene mai fischiato niente”. Lodi indica poi la via ai compagni: “Dobbiamo ripartire dalla reazione del secondo tempo e da quanto fatto. Siamo una squadra costruita bene, dobbiamo essere bravi a non concedere niente e portare gli avversari all’errore. Dobbiamo stare tranquilli, dimenticare i primi venticinque minuti e ripartire dal secondo tempo dove avremmo meritato il pareggio. Il calcio è fatto di episodi, se l’arbitro avesse dato il rigore la partita si sarebbe messa su un altro binario».


Serie C girone C

MONOPOLI – Report dall’allenamento del Monopoli con la squadra allenata da mister Giuseppe Scienza al lavoro per preparare il match interno contro la Vibonese. Seduta pomeridiana allo stadio Veneziani, domani sessione di lavoro sul sintetico di Alberobello. Nei pugliesi rientra in gruppo Piccinni, cure mediche invece per il non al meglio Lombardo.

VITERBESE – La società U.S. Viterbese 1908 comunica che l’ultima sessione di tamponi effettuati allo stadio “Enrico Rocchi” dall’azienda predisposta ha dato esito negativo per tutti i componenti del gruppo squadra. Permangono, quindi, cinque persone positive all’interno del gruppo che ora si trovano in isolamento domiciliare sotto la supervisione dello staff medico.

CATANIA – Le parole di Reginaldo: «Ieri abbiamo avuto un brutto approccio alla gara. La stessa convinzione che ci contraddistingue nel secondo tempo dobbiamo averla anche ad inizio partita, solo così potremmo dire la nostra in questo campionato. Durante la settimana lavoriamo intensamente e con la giusta attenzione, ma in questo momento non gira tutto dalla nostra parte. Ci rialzeremo presto, il Catania non è inferiore a nessuno».

BARI – Le parole del difensore Ciofani: «Il secondo gol? Fa piacere ma lo avrei barattato per un risultato positivo per noi. Dura parlare a caldo, sconfitta che ci fa riflettere. Il campionato è lungo, andiamo avanti. Dobbiamo diventare subito squadra, non c’è più tempo, dobbiamo farlo in fretta. Tutti si devono sentire partecipi, tutti sono importanti. Io sono arrivato a gennaio dello scorso anno, non mi sono soffermato sulla Reggina, questa Ternana ad oggi è un pochino più pronta di noi. Il campionato è lungo, il nostro è un percorso nuovo. Abbiamo il dovere di dare di più».