Serie C: Lodi-Angiulli…buon anno, Catania!

Serie C: Lodi-Angiulli…buon anno, Catania!
© foto www.imagephotoagency.it

Gara molto vibrante, come da tempo non si vedeva al Massimino. Il Catania viene premiato dalla migliore precisione sotto porta, anche perché i Monopoli gioca senza alcuna remora. Pisseri è provvidenziale su diverse incursioni dei biancoverdi, ma serve il solito coniglio dal cilindro di Lodi per sbloccare il match. Il bis arriva nel finale con Angiulli, servito in verticale da Manneh. I rossazzurri vesteggiano e continuano la rincorsa sulla Juve Stabia.

Il Catania chiude l’anno solare con una vittoria importantissima ai danni di un bel Monopoli, sceso al Massimino con la solita verve e volontà che da sempre la contraddistingue. Gli etnei hanno il peso di dover rispondere alla Juve Stabia (vittoriosa anche contro il Siracusa) e riescono a tenere il passo delle Vespe grazie ad una precisa punizione di Lodi al 60’ ed un diagonale violento di Angiulli nel finale. Il successo degli uomini di Sottil permette agli etnei di restare a -9 dalla capolista (con una gara in meno) e ad agganciare in classifica il Trapani, oggi fermato sul pari dalla Reggina. Il Monopoli paga le imprecisioni davanti la porta dei suoi attaccanti, ma i biancoverdi tornano in Puglia a testa alta.

SQUADRE IN FORMA – Serve una vittoria per chiudere degnamente questo 2018 e pensare positivamente all’anno prossimo. Lo sa bene Sottil che, dopo le vittorie contro Cavese e Rieti, vuole il tris dai suoi ragazzi. Confermato il modulo vittorioso delle ultime uscite con Curiale, Marotta e Manneh nel tridente offensivo. Assente l’infortunato Silvestri, in difesa c’è Esposito. Se gli etnei stanno bene, non scherza il Monopoli di Scienza, reduce da undici risultati utili consecutivi. I biancoverdi, dopo il successo sfiorato a Siracusa, provano nuovamente a fare uno sgambetto ad una siciliana. Pugliesi in campo con il 3-5-2 con Gerardi e Mendicino tandem d’attacco, parte dalla panchina l’italo-senegalese Mangni.

CHE GRINTA! – Avvio forte per il Catania: 15 secondi e Curiale, servito dalla destra da Calapai, manda alto sulla traversa con un colpo di testa da posizione favorevole. Applausi al Massimino quando i tifosi monopolitani espongono nel Settore Ospiti uno striscione di vicinanza per la gente colpita dalla furia del terremoto di Santo Stefano. Primo break biancoverde al 4’ con un tentativo di Mendicino con Pisseri che blocca sicuro. Al 12’ su punizione, occasionissima per la squadra di Scienza, con Ferrara che viene dimenticato dalla difesa etnea ma il difensore biancoverde colpisce di testa senza precisione e la palla si spegne fuori. La sfida viaggia su ritmi sostenuti e su un’aggressività immediata posta sul portatore di palla, in considerazione, anche, alla buona qualità di gioco espressa dagli ospiti.

TANTE EMOZIONI DA AMBO I LATI – Al 24’ Pisseri strappa applausi a scena aperta grazie ad un provvidenziale intervento in tuffo, volto ad impedire a Berardi, servito da Mendicino, di trovare il vantaggio. Dopo un buon avvio degli etnei, i gabbiani riescono a mettere la museruola a Marotta e company, rendendosi pericolosi con ottime ripartenze. Al 37’ buona opportunità per i padroni di casa con il solito Marotta che da posizione defilata calcia in diagonale e costringe Pissardo con il guantone a rifugiarsi in corner. Due minuti dopo, la sfida si ripete, con l’attaccante locale che dal vertice destro fa partire una bordata potente alzata sulla traversa dal portiere biancoverde. Nel finale di primo tempo, su clamorosa errore di impostazione di Manneh, la palla viene recuperata da Zampa e subito spedita a Gerardi che calcia sul primo palo, Pisseri respinge poi Aya alleggerisce.

LODI SU PUNIZIONE NON PERDONA – Nella ripresa, subito Monopoli pericoloso con una rapida serpentina di Mendicino che libera al tiro dal limite Gerardi, ma la conclusione sibila di poco fuori con Pisseri battuto. Il Catania non sembra rientrato in campo con il medesimo piglio mostrato nella prima frazione, permettendo di fatto ai pugliesi di pendere più consapevolezza nei propri mezzi. Con i rossazzurri poco reattivi e decisamente sotto lo standard, si ha la consapevolezza che per sbloccarla serve un episodio. L’occasione arriva quando Zampa tocca la sfera con le mani e sulla successiva punizione dal limite di Lodi, il numero 10 calcia in maniera chirurgica beffando Pissardo sul proprio palo.

PISSERI DECISIVO…SU ESPOSITO – Trovato il vantaggio, Sottil prova a mettere dentro forza qualitative più fresche, inserendo Vassallo al posto di un Curiale sotto tono. Il Monopoli accusa il colpo dello svantaggio ed inevitabilmente patisce l’effetto camomilla messo in piedi dai padroni di casa nel tentativo di ridurre la rapidità del gioco. Gli etnei comunque provano a chiuderla, ma i tentativi ravvicinati di Manneh e Marotta non centrano il bersaglio grosso. Al 72’ per poco Esposito non mette a segno il più classico degli autogol, deviando un tiro poco insidioso del solito Gerardi, ma Pisseri è attento e salva con le gambe.

Il finale vive di improvvisi flash emozionali ed al 79’ Angiulli per poco non centra il bersaglio grosso approfittando di un errore di alleggerimento dei mediani pugliesi. Scienza si gioca il tutto per tutto e mette dentro l’estro di Mangni al posto di Mendicino per dare nuova linfa all’attacco biancoverde. La risposta del tecnico etneo non si fa attendere e si svestono della tuta Lovric e Bucolo, puntando su scelte più conservative. Ma il Catania ha la qualità dei singoli e la gara al minuto 86 si chiude: veloce ripartenza con lancio chirurgico di Lodi per Manneh che stoppa e serve in area Angiulli che calcia di sinistro e supera Pissardo. Al 93’ ancora applausi per Pisseri che dice di no anche a Rota che prova almeno di realizzare il gol della bandiera con un tiro dal dischetto, ma il numero 12 è insuperabile. Il Catania chiude il 2018 con 37 punti ed una gara ancora da recuperare. Il Monopoli perde ma non demerita.

TABELLINO

CATANIA-MONOPOLI 2-0

MARCATORI: 60’ Lodi (C), 86’ Angiulli (C).

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Calapai (83’ Lovric), Aya, Esposito, Ciancio; G. Rizzo (74’ Angiulli), Lodi, Biagianti (83’ Bucolo); Manneh, Curiale (68’ Vassallo), Marotta. A disposizione: Pulidori, Scaglia, A. Rizzo, Mujkic, Brodic, Llama. All.: Sottil

MONOPOLI (3-5-2): Pissardo; Ferrara, De Franco, Mercadante; Fabris (66’ Rota), Zampa, Scoppa, Sounas, Donnarumma; Gerardi, Mendicino (79’ Mangni). A disposizione.: Saloni, Gallitelli, Bei, Gatti, Mangione, Pierfederici, Maimone, Paolucci, Mavretic, Berardi. All.: Scienza

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco.

AMMONITI: G. Rizzo, Lodi, Angiulli (C), De Franco, Sounas, Zampa (M).