Milan davanti all’UEFA col nuovo socio: Li tenta l’impossibile

yonghong li milan
© foto Youtube

Socio Yonghong Li, il Milan cerca di accelerare i tempi: vuole arrivare alla Camera giudicante UEFA a Nyon con il nuovo partner

Il Milan tenta la corsa contro il tempo. Si sa che Yonghong Li ha trovato un socio e che potrebbe essere operativo già per il ricorso al TAS di Losanna, ma al Milan pensano di poter accelerare i tempi e cercare di fare l’impossibile. L’obiettivo di Li è riuscire a chiudere la pratica in tempo per l’audizione di martedì prossimo a Nyon, quando il Milan dovrà vedersela con la Camera giudicante della UEFA. In ballo c’è la partecipazione alla prossima Europa League e secondo La Gazzetta dello Sport ci sono alcune possibilità per cui il Milan possa arrivare in Svizzera col nuovo socio tra pochi giorni.

I contatti – incontri con advisor, conferenze video, fitte mail – sono sempre più continui, la trattativa è in stato avanzato anche se non è stato rivelato il nome del partner. Si pensa sia malese, c’è chi dice che è americano, la certezza è che non è cinese o italiano, anche se l’indizio non aiuta molto. L’obiettivo del Milan è ambizioso e potrebbe cambiare le carte in tavola con l’UEFA, probabilmente propensa a escludere il Diavolo dalla UEL. Un nuovo socio aiuterebbe moltissimo i rossoneri, che per questo si stanno dando da fare per chiudere. In caso contrario, il nuovo partner sarà a Losanna per il ricorso al TAS. Il Milan lavora e spera.