Connettiti con noi

Focus

Sogno o son Destro? Il gol con la bottiglietta uno spot…anche per la Nazionale?

Pubblicato

su

Destro

Mattia Destro sembra essere rinato. Partenza sprint e ora l’attaccante del Genoa sogna anche la Nazionale

Mattia Destro…il bomber dimenticato per anni. E’ tornato? Era già tornato lo scorso a dire il vero, lui che grandissimo bomber non è stato mai ma è sempre stato un grande attaccante con buoni numeri. Molto sfortunato. Perché le movenze sono da centravanti vero. Ha sempre giocato in Serie A e ha segnato al massimo 13 gol in una stagione. L’anno scorso sembrava sparito dai radar del Genoa ma Ballardini lo ha fatto rinascere e alla fine, Mattia, ha messo a referto 11 gol, la sua quarta doppia cifra, il suo terzo miglior bottino di sempre. E anche quest’anno, sembrava ancora in disparte. Anzi, aveva già un’altra maglia addosso, quella dello Spezia. Scambio già apparecchiato con N’Zola e Agudelo pronti a lasciare La Spezia e lo Spezia per indossare la maglia rossoblù. Sono arrivati Ekuban e Caicedo (quest’ultimo infortunato), è stato confermato Pandev, c’è Kallon dalla Primavera, ma al centro dell’attacco c’è sempre lui: Mattia Destro.

Se uno scambio saltato può fare la differenza (e la differenziata)

Una partenza sprint per il centravanti del Genoa: 4 gol su 4 partite giocate, gol spesso decisivi. E anche belli. Come quello da attaccante navigato a Bologna o quello ‘originale’ con la bottiglietta in mano: uno spot per la Nazionale? Intanto diventa uno spot…per la raccolta differenziata. A cogliere la palla al balzo è stata Amiu, la municipalizzata genovese per la gestione del ciclo dei rifiuti. L’azienda ha postato una foto dell’esultanza del numero 23 rossoblu con un messaggio ironico, ma educativo: «Spesso portare i propri rifiuti con sé risulta essere la scelta migliore. Aiutaci a tutelare l’ambiente e migliorare la pulizia e il decoro della nostra città. Costruiamo insieme il futuro e una migliore qualità della vita. Ps: La bottiglietta va nella plastica». Quella raccolta differenziata dove volevano spedire, forse un po’ troppo presto Destro. Ma Mattia, a suon di gol, ha ribadito che lui c’è. Ancora.