Stadi italiani, è la volta buona per rinnovare? Tutti i progetti

Stadi italiani, è la volta buona per rinnovare? Tutti i progetti
© foto www.imagephotoagency.it

Stadi italiani, in Italia si inizia finalmente a muovere qualcosa. Società a lavoro per rimodernare gli impianti troppo arretrati

La questione stadi in Italia è ancora troppo ancorata. Qualcosa si è iniziato a muovere negli ultimi anni, con la capostipite Juventus che ha dato il via al rinnovamento generale con l’introduzione dell’Allianz Stadium nell’ormai lontano 2011. Molti impianti nostrani non vengono toccati dai Mondiali del 1990, e il confronto con le strutture in giro per l’Europa è impietoso.

La Roma ha provato a seguire l’esempio bianconero, ma è da anni alle prese con la burocrazia della Capitale (tra divieti e arresti) che non gli permettono di iniziare la costruzione. Rinnovamento che invece hanno portato avanti l‘Udinese e il Frosinone, coi look della Dacia Arena e del Benito Stirpe totalmente rinnovati. L’Atalanta sta lavorando al restyling del proprio impianto, coi lavori portati avanti proprio in questi mesi, così come il Cagliari. Fiorentina e Bologna hanno gettato le basi per costruire. E Inter e Milan restano a guardare? No di certo. C’è la volontà di mettersi alle spalle San Siro e creare un impianto nuovo, in sinergia.