Connettiti con noi

Serie A

Ultime Notizie Serie A: tifosi in rivolta contro l’Inter, due positivi al Covid in Serie A

Pubblicato

su

Lukaku

Tutte le ultime notizie più importanti del giorno in Serie A e nel mondo, aggiornate ora dopo ora dalla Redazione di Calcio News 24


Ore 21.00 – Verona, parla Montipò – La conferenza stampa di presentazione del nuovo portiere gialloblù: «È un’opportunità importante per la categoria, per il contratto e per la piazza. Voglio ripagare la società che ha avuto fiducia in me, spero di riuscirci. Il fatto che il contratto sia duraturo è ancora meglio, non voglio lasciarmi scappare questa opportunità. Ho scelto Verona per quello che simboleggia la società e la piazza. Ho voglia di mettermi in gioco, Verona sa darmi degli stimoli fondamentali. Posso dire che è stata quasi scontata la scelta di Verona, perché volevo mantenere la categoria e per questa società». Leggi le dichiarazioni complete

Ore 19.30  – Cessione Lukaku, protesta dei tifosi dell’Inter – I tifosi non riescono ad accettare la possibilità che Lukaku si trasferisca al Chelsea. Dopo lo striscione e il comunicato della Curva Nord di ieri, anche nel pomeriggio di oggi sono proseguite le proteste in Viale della Liberazione. In particolare, un tifoso nerazzurro si è presentato sotto la sede e si è tolto la maglietta dell’Inter, lasciandola poi in segno di protesta sul marciapiede. Guarda il video

Ore 18.00 – Sassuolo, positivo Defrel – Il comunicato ufficiale della società neroverde: «L’U.S. Sassuolo Calcio comunica che dai test effettuati è emersa la positività al Covid-19 del calciatore Gregoire Defrel. La Società ha posto il calciatore, totalmente asintomatico, in isolamento domiciliare, attivando tutte le procedure previste dal protocollo in vigore per il Gruppo Squadra. La Società è in costante contatto con l’autorità sanitaria di riferimento e con la Lega di appartenenza».

Ore 16.00 – Napoli, positivo Filippo Costa – Il comunicato ufficiale del club azzurro: «Il calciatore Filippo Costa è risultato positivo al Covid-19 in seguito a un tampone molecolare effettuato questa mattina dopo che lo stesso aveva accusato dei sintomi. Il giocatore non ha viaggiato con la squadra per la sede del ritiro di Castel di Sangro. Il gruppo continuerà l’attività secondo quelle che sono le indicazioni dei protocolli vigenti e delle autorità sanitarie locali».

Ore 14.00 – Demiral vicinissimo all’Atalanta – Demiral è a un passo dall’Atalanta. Questa mattina, il difensore turco ha svolto le visite mediche con il club nerazzurro, compiendo il primo passo verso la nuova avventura. Manca solo l’ufficialità, dunque per il trasferimento a Bergamo. I dettagli

Ore 13.00 – Lazio, caso tamponi – Come riportato da Il Messaggero, si continuerà a discutere in aula di questa vicenda: il 7 settembre, il presidente Claudio Lotito e i medici Rodia e Pulcini saranno in udienza presso il Collegio di Garanzia del CONI.

Ore 12.10 – Quanto guadagna Kaio Jorge – Tutti i dettagli sul nuovo contratto siglato dall’attaccante brasiliano classe 2002 con la Juventus. Le cifre

Ore 11.30 – Eriksen manda un messaggio ai compagni – Il centrocampista dell’Inter ha confidato ai nerazzurri di tornare in campo tra quattro-cinque mesi. Le sue parole

Ore 10.05 – Napoli, accordo Spalletti-De Laurentiis: da Champions anche senza acquisti – Il Napoli ha grandi difficoltà nell’arrivare agli obiettivi di mercato, ma tra Spalletti e De Laurentiis ci sarebbe già un accordo. La notizia

Ore 9.15 – Atalanta, tutto su Abraham se Zapata va all’Inter: lunedì l’incontro col Chelsea – Calciomercato Atalanta: se Duvan Zapata dovesse prendere il posto di Lukaku all’Inter, la Dea punterà tutto su Tammy Abraham. La notizia

Ore 8.40 – La carica di Ferrero: «Sampdoria, vinciamo la Coppa Italia!» – Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero suona la carica e punta con forza alla vittoria della Coppa Italia. Le parole

Ore 8.20 – Il rammarico di Caputo: «Europeo? Ci ho creduto fino all’ultimo. Ora sogno il Mondiale» – L’attaccante del Sassuolo Francesco Caputo ha svelato tutta la sua delusione per la mancata convocazione all’Europeo da parte dell’Italia. Le parole