Zola promuove il Napoli: «Risultato non scontato a Manchester. La 10 a Insigne sarebbe stimolo importante»

zola
© foto www.imagephotoagency.it

Gianfranco Zola, ex calciatore del Napoli, ha detto la sua sul big match contro il City, ma non solo

Zola la prima partita in Coppa Campioni l’ha giocata proprio con la maglia del Napoli e conosce le squadre inglesi alla perfezione, vista la militanza nel Chelsea. Chi meglio di lui, quindi, poteva parlare di Manchester CityNapoli. “Magic box” ha parlato così a Il Mattino: «Quello che sostiene Guardiola a proposito del Napoli io, da tempo, lo dico in Inghilterra a coloro che mi chiedono degli azzurri: dallo scorso anno, questa è la squadra che gioca in assoluto il miglior calcio. Il City ha un grande spessore tecnico ed è cresciuto in questa stagione, ma il risultato non è scontato perchè dalla parte del Napoli ci sono ottimi giocatori, il lavoro e l’abnegazione. Il City parte con un leggero vantaggio, però fossi in Guardiola starei attento».

Il focus, quindi, si sposta su altre questioni, dallo Scudetto a Insigne, passando per i paragoni con il Napoli di Maradona, Zola e Careca: «Scudetto? Mi auguro che sia l’anno giusto. Per il Napoli e anche per il campionato perchè negli ultimi sei anni c’è stato un assoluto dominio della Juve. 10 a Insigne? Un grande campione non nasce da un giorno all’altro, si costruisce nel tempo e Insigne si è conquistato tutto meritatamente in un contesto che lo valorizza. Sarei contento se il club decidesse di riassegnarla e lo dico sulla base dell’esperienza  che feci a Napoli quando indossai la 10 di Maradona. Fu un onore e una responsabilità, però mi diede tanto sotto l’aspetto energetico. Uno stimolo in più. Potrebbe avere lo stesso effetto su Insigne. Gioco di Sarri? E’ simile a quello che facevamo noi a Napoli con Diego e Careca, la palla viaggiava a una velocità incredibile».