Cerci: «Bologna? Ci sono rimasto male»

86
cerci
© foto www.imagephotoagency.it

L’esterno dell’Atletico Madrid, Alessio Cerci, racconta i retroscena del suo mancato approdo al Bologna. Sembrava cosa fatta ma l’affare è sfumato all’ultimo

Alessio Cerci sembrava un nuovo giocatore del Bologna ma il suo approdo in rossoblù non si è concretizzato nelle ultime ore di mercato. L’esterno offensivo ora all’Atletico Madrid è infortunato e il suo ko è più lungo del previsto e per questo motivo il suo trasferimento a Bologna non si è concretizzato. Cerci ha parlato a “Il Corriere di Bologna” confermando le indiscrezioni: «Il dottor Nanni mi ha detto che ho bisogno di più tempo per recuperare dall’infortunio, sarò pronto solo a fine novembre e l’affare è sfumato per questo motivo».

SOLO UN ARRIVEDERCI – Prosegue l’ex Torino e Milan: «Non nego di esserci rimasto molto male perché penso di essere pronto al massimo tra 40 giorni e perché volevo il Bologna a tutti i costi. Il motivo? Ritenevo i rossoblù la squadra giusta per ripartire alla grande, ritenevo la città di Bologna fatta su misura per me e poi c’è Donadoni, un allenatore e una persona che stimo molto ed è uno che insegna calcio. Spero che non sia un addio ma solo un arrivederci».

Antonio Parrotto
Giornalista sportivo. Non vendo sogni ma solide news. E anche panini, birre e patatine.
Condividi
Articolo precedente
giampaolo-empoli-novembre-2015-ifaSampdoria, Giampaolo: «A Roma a testa alta»
Prossimo articolo
bonaventura-azione-milan-finale-coppa-italia-maggio-2016-ifaBonaventura – Milan: prove di rinnovo