Cognigni: «Nuovo stadio? Speriamo in una mano della burocrazia»

41
fiorentina toni
© foto www.imagephotoagency.it

Cognigni, presidente della Fiorentina, ha parlato del progetto del nuovo stadio viola, lanciando un appello all’amministrazione comunale di Firenze

Mario Cognigni, presidente della Fiorentina, uomo di riferimento all’interno della società gigliata, ha partecipato, insieme a Borja Valero, alla serata al Viola Club Etrusco, Chiusi, Val di Chiana, Giano e Bambù. Il dirigente viola ha parlato a “Viola Channel” del momento della Fiorentina, della sfida con l’Empoli ma si è concentrato soprattutto sulla questione legata al nuovo stadio: «I tifosi? E’ bello vedere questa passione. Loro ci danno la giusta carica per andare avanti, per continuare a competere. Empoli? E’ una sfida importante. Abbiamo acquistato i biglietti perché ci sembrava giusto che una trasferta così vicina potesse essere seguita dal maggior numero di tifosi».
LO STADIO – Prosegue Cognigni: «Stadio? Abbiamo il project per continuare a lavorare alla nostra nuova casa. Una nuova casa che sarà accogliente e con i migliori confort. Spero solo che i tempi burocratici non rallentino le operazioni perché noi speriamo di presentare nel futuro immediato il progetto ma vedo grande disponibilità di tutti. Ora bisogna pensare al campo perché abbiamo tante sfide da qui a dicembre, specialmentein Europa League che è una competizione a cui teniamo molto. Settore giovanile? E’ importante per noi, dovremo pescare la linfa futura per la squadra».

Condividi